Periodico di informazione delle Forze Armate, Forze di Polizia e Pubblico Impiego

L’INPS ha aperto un bando rivolto ai figli di lavoratori dipendenti o soggetti pensionati della Pubblica Amministrazione. Le domande entro il 15 dicembre.

Si è svolto il 29 novembre scorso,  il primo storico incontro tra i sindacati dei finanzieri ed il Ministro dell’Economia e delle Finanze, On. Giorgetti. Presente anche il Comandante Generale Gen. C.A. Andrea De Gennaro.

SILF, SIM GdiF, SINAFI E USIF hanno presentato un documento congiunto  nell’occasione illustrato dal Segretario Nazionale SILF Gianluca Taccalozzi, in cui sono state evidenziate al Ministro le principali criticità del momento

Il Ministro dell’Economia e delle Finanze  ha convocato il sindacato lavoratori finanzieri (SILF),  Il prossimo 29 novembre.Un incontro in cui si avrà l’opportunità di capire qualcosa in più in merito ai provvedimenti che potranno interessare i finanzieri nel prossimo futuro e soprattutto sulle risorse.

Dopo l’incontro con il ministro Crosetto e la relazione del Presidente Meloni in occasione della presentazione delle misure economiche dedicate ai Comparti Sicurezza e Difesa, il SIAM fa il punto della situazione in merito ai provvedimenti che potranno interessare il personale militare nel prossimo futuro.

L’INPS, con il messaggio  del 22 novembre 2023, fornisce indicazioni relative alla gestione sia del congedo straordinario di cui all’articolo 42, comma 5, del decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151, che dei permessi di cui all’articolo 33 della legge n. 104/1992, in favore di più richiedenti per assistere, nello stesso periodo, il medesimo soggetto con disabilità in situazione di gravità.

E' iniziata il 20 novembre scorso l'esame in aula alla Camera del progetto di legge concernente."Disposizioni in materia di associazioni professionali a carattere sindacale tra militari, delega al Governo per la revisione dello strumento militare nazionale, nonché disposizioni in materia di termini legislativi, approvato e trasmesso dal Senato il 9 novembre 2023.

E' stato approvato definitivamente dal Consiglio dei Ministri del 16 novembre scorso, il decreto legislativo di revisione dello strumento militare nazionale,  che blocca la riduzione del personale, sin qui imposta dalla legge n. 244 del 2012.

Il provvedimento, adottato, prevede il passaggio dal modello “professionale a 150.000” al modello a 160.000 unità e rimodula gli organici delle Forze Armate inserendo figure professionali ad alta e altissima specializzazione al fine di operare anche nei domini di Spazio e Cyber.

​La circolare, a firma congiunta Persociv - Persomil, è entrata in vigore dal 1° settembre 2023, sostituisce e abroga le precedenti circolari emanate in materia.

Pervengono alla Direzione generale numerosi quesiti in merito alle misure da adottare in caso di calamità naturali o di altre fattispecie che comportino l’impossibilità di rendere la prestazione lavorativa in presenza per oggettiva difficoltà o impossibilità di raggiungere le rispettive sedi di lavoro. Allo stato - la contrattazione collettiva non ha previsto un istituto cui ricorrere in tali circostanze - che - afferma Persociv - formeranno tuttavia oggetto di apposita proposta nelle sedi competenti.

Nel frattempo si fornisconoalcuni orientamenti, "soprattutto al fine di concorrere alla tutela della salute dei lavoratori e delle lavoratrici di fronte a possibili situazioni di rischio, garantendo al contempo lo svolgimento delle attività istituzionali..."

La direttiva di Persomil diramata alla luce delle novità legislative introdotte nella Giustizia penale dal Decreto Legislativo n. 150 del 10 ottobre 2022 recante “Attuazione della legge 27 settembre 2021, n. 134” (c.d. riforma Cartabia) sia di talune indicazioni interpretative provenienti dal Giudice amministrativo volte ad eliminare potenziali criticità riscontrate e conflitti sollevati in sede di istruzione dei procedimenti disciplinari.

Le domande di partecipazione, redatte e sottoscritte sull’apposito modello allegato alla  circolare, dovranno essere inoltrate, a pena di irricevibilità, tramite il rispettivo Ente di Servizio, alla Direzione Generale per il Personale Civile, entro e non oltre il 23 novembre 2023

Il Tribunale di Roma ha condannato il Ministero della Difesa ad un maxi risarcimento di 504.000,00 euro (oltre interessi legali e spese processuali), a favore di xxxx, vedova del cannoniere xxxxx deceduto a 71 anni nel marzo del 2018 per un mesotelioma peritoneale da esposizione ad amianto nei mezzi corazzati.

1.500 borse di studio per soggiorni scolastici all’estero con il bando di concorso Inps “Programma Itaca 2024-2025” in scadenza alle 12 del 15 novembre. Il bando si rivolge a figli di dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici. domande entro il 15 novembre

Il sindacato della gdf,  SILF, scrive al comando Generale per risolvere i ritardi nella distribuzione dei buoni e per avviare un confronto sul valore nominale dei ticket non più adeguati al costo reale della vita.

Con la sentenza n. 16305 del 3 novembre 2023, il Tar del Lazio ha affermato che il mantenimento di fasce orarie di reperibilità diverse tra i lavoratori del settore pubblico e quelli del privato rappresenta una ingiustificata disparità di trattamento, perché la malattia non può essere trattata in modo differente

Pagine