Periodico di informazione delle Forze Armate, Forze di Polizia e Pubblico Impiego

  

SI COMUNICA CHE IL NUOVO  N. TELEFONICO DELLA REDAZIONE DE' IL NUOVO GIORNALE DEI MILITARI E' IL SEGUENTE: 

3914055660.

IL PRECEDENTE E' DISATTIVATO.

Riepilogo e precisazioni sulle norme per le visite mediche di controllo degli appartenenti alle FF.AA. e FF.PP.

È indetto un concorso per titoli per l’assegnazione di n. 1250 borse di studio per l’anno scolastico 2018 - 2019 ripartite nelle seguenti classi. Le domande dovranno essere compilate esclusivamente in formato PDF editabile, entro il 30 aprile 2020.

Sei lavoratori in divisa si sono tolti la vita nelle prime 3 settimane del 2020. Qualcosa si sta facendo, ma ancora non basta. Perché il primo obiettivo deve essere migliorare le condizioni di un lavoro stressante per definizione

Con Decreto del Ministro dell’economia e delle finanze datato 13 febbraio 2019 numero 16189, registrato presso la Corte dei Conti in data 22 febbraio 2019 al numero 117, sono state destinate risorse al Fondo di assistenza per i finanzieri per interventi a favore del personale del Corpo per l’anno 2018. Con  delibera  del 20 settembre 2019, il Consiglio di
amministrazione del Fondo ha disposto l’impiego delle risorse  nell’ambito di iniziative assistenziali.

Ultime novità sul taglio cuneo fiscale 2020. Procede la costruzione dell’impianto che andrà a ridurre le tasse a carico dei lavoratori e lavoratrici italiane: partirà infatti a luglio la stagione della riduzione del cuneo fiscale a carico delle famiglie, misura importante che porterà nuova  più soldi nelle tasche di cittadini e cittadine. 

Dagli ultimi sviluppi si parla infatti di un taglio, comprensivo di Bonus Renzi fino a 100 euro, in base al reddito percepito.

Ultime novità sul taglio cuneo fiscale 2020. Procede la costruzione dell’impianto che andrà a ridurre le tasse a carico dei lavoratori e lavoratrici italiane: partirà infatti a luglio la stagione della riduzione del cuneo fiscale a carico delle famiglie, misura importante che porterà nuova  più soldi nelle tasche di cittadini e cittadine. 

Dagli ultimi sviluppi si parla infatti di un taglio, comprensivo di Bonus Renzi fino a 100 euro, in base al reddito percepito.

Riproponiamo  il decreto del ministero dell’Economia  e la circolare Inps  con i quali è stabilito il tasso effettivo di rivalutazione delle pensioni 2020, che risulta pari allo 0.40%: la rivalutazione delle pensioni nel 2020 avverrà dunque sulla base di questo tasso. Ogni anno, difatti, attraverso il meccanismo di perequazione avviene l’adeguamento degli assegni Inps all’inflazione: in pratica, secondo quanto disposto, tutte le prestazioni economiche riconosciute dall’Inps aumenteranno sino a un massimo dello 0,4%, in base all’importo dell’assegno.

Estensione agli eredi. Nuovo limite per i figli a carico. E, ancora, cambiamenti su impatriati, sport bonus, lezioni private e spese per istruzione. Il nuovo modello 730 è stato approvato dall’agenzia delle Entrate nella sua versione definitiva, con le relative istruzioni. Cristallizzando nelle sue pagine un pacchetto di novità che arriva da diversi provvedimenti approvati nei mesi scorsi. Contribuenti e professionisti possono, così, inziare a studiare in vista dei prossimi mesi.
A presentare la dichiarazione dei redditi con il 730 saranno lavoratori dipendenti e pensionati (in possesso di determinati redditi). E bisogna anche ricordare che, a partire dal 15 aprile, l’agenzia delle Entrate metterà a disposizione di lavoratori dipendenti e pensionati il modello 730 precompilato. Ovviamente, i contribuenti non sono obbligati a usare la precompilata e potranno procedere con il 730 ordinario.

Da  luglio 2020 16 milioni di lavoratori, compresi ovviamente quelli in divisa, avranno un beneficio economico in busta paga attraverso il taglio dell’Irpef. L’intervento di riduzione del cuneo fiscale per i lavoratori  dipendenti prevede un sistema misto tra bonus e detrazioni. Conferma  ed aumento a 100 euro per chi già percepiva il “bonus 80 euro”; detrazioni che consentono di avviare un intervento strutturale del  sistema fiscale per la platea dei nuovi beneficiari.

Intervista al Maresciallo Giuseppe Pesciaioli, presidente dell’associazione “Assodipro, Solidarietà, Diritto e Progresso - “NEGLI USA, SOLO NEL 2014, PER LA PREVENZIONE DEL DISAGIO PSICOLOGICO DEI MILITARI LA DIFESA HA SPESO 7 MLD DI DOLLARI, IN ITALIA LE STATISTICHE SUI SUICIDI DEI MILITARI SI FERMANO AL 1939, E OGGI NEL MOMENTO IN CUI MANIFESTI UN DISAGIO, VIENI BUTTATO FUORI.” “Si rischiano provvedimenti disciplinari se si beve una bottiglietta d’acqua, un ragazzo che si era recato dal medico per il mal di schiena dopo svariate ore in piedi è stato punito perché si è allontanato dal servizio, queste sono le condizioni in cui lavorano i nostri ragazzi, che lavorano con impegno e dedizione, quando la classe dirigente ignora totalmente i loro problemi”.

La Spezia - Sessanta delle 136 navi militari ancora in servizio contenenti amianto, sono dislocate alla Spezia. La fibra è ancora all’interno degli impianti, delle caldaie, o di parti comuni come le sale mense. La città, che vanta il tristissimo primato di vittime per patologie correlate all’esposizione all’amianto, si conferma al centro di un problema gravissimo. Anni e anni di lavorazioni cantieristiche civili e militari, senza alcuna protezione, hanno già portato troppe morti. E ciononostante l’attenzione spezzina al problema appare modesta, fatte salve poche eccezioni. Le cifre compaiono nella relazione della Marina Militare 

 

Se il pensionato ha sottaciuto colposamente o dolosamente fatti rilevanti sul diritto o sulla misura della pensione la prescrizione decennale opera in favore del pensionato a partire dalla data in cui l'ente previdenziale viene a conoscenza dei fatti rilevanti. 

Con la legge di Bilancio “2020” il Governo ha stanziato le risorse per un contratto “dignitoso”: 1,1 miliardi di euro per il 2019, 1,775 miliardi di euro per il 2020 e 3,375 miliardi di euro a decorrere dal 2021 per il settore statale centrale. Impegni che consentono, a regime, un incremento medio lordo della retribuzione pari al 3,5%, che per il personale della Guardia di Finanza equivale a circa 125 euro medi lordi al mese.

Nella base di calcolo del cd. moltiplicatore entrano anche il beneficio figurativo dei cd. sei scatti e le competenze accessorie effettivamente percepite nel corso degli ultimi 360 giorni di lavoro.

Pagine