Periodico di informazione delle Forze Armate, Forze di Polizia e Pubblico Impiego

  

Novità in arrivo anche per la pubblica amministrazione: la bozza del decreto legge prevede un codice per il “corretto utilizzo delle tecnologie informatiche e dei mezzi di informazione e social media”, anche per “tutelare l’immagine” della Pubblica amministrazione.

Circolare di Persociv in cui si invitano i  datori di lavoro ad orientarsi - con buon senso, intelligenza e serietà - per continuare con tutte le misure ritenute utili a garantire la tutela dei lavoratori e delle lavoratrici che al 31 marzo u.s. versavano in condizioni di fragilità, ivi compreso lo smart working continuativo.

Comunicato della  Federazione SILP CGIL - UIL Polizia a, in merito alle tutele da attuare per i lavoratori e le lavoratrici che dovessero contrarre un’infezione da Covid-19, con polizza assicurativa in scadenza. Subentrerà il Fondo di Assistenza per il personale della Polizia di Stato, che garantirà:  una diaria giornaliera da ricovero in luogo di cura di € 100,00 per un massimo di 25 giorni;  un indennizzo una tantum di € 6.000,00 per chi sarà costretto o costretta a una terapia intensiva. Diaria e indennizzo saranno cumulabili.

“Con il parere favorevole del Consiglio dei ministri all’ipotesi di contratto per il comparto funzioni centrali e agli schemi di Dpr per il comparto difesa e sicurezza si compie il passo decisivo per il pieno rispetto degli impegni assunti tra Governo e sindacati nel Patto per l’innovazione del lavoro pubblico e la coesione sociale siglato a Palazzo Chigi il 10 marzo 2021. I rinnovi contrattuali per il triennio 2019-2021 sono il giusto riconoscimento per i dipendenti pubblici, che si sono dimostrati fondamentali per la tenuta dei servizi e della comunità durante questi anni drammatici di pandemia”. 

Così il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta.

Il bando “Home Care Premium” prevede l’erogazione di prestazioni finalizzate a garantire la cura a domicilio delle persone non autosufficienti iscritte alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e dei loro familiari.

Persomil pubblica il bando di concorso per 1250 borse di studio per l'anno scolastico 2020 2021 a favore dei figli del personale militare dell’Esercito Italiano, della Marina Militare e dell’Aeronautica Militare, in servizio e in quiescenza.

La tessera può essere richiesta all'Inps e permette di accedere ai servizi e alle agevolazioni riservate ai cittadini invalidi o inabili anche in altri sette paesi europei. In futuro sarà esteso a tutti gli stati UE.

È stato pubblicato il bando “Estate INPSieme Senior 2022” che prevede l’assegnazione di contributi per soggiorni turistici in Italia.

Il bando di concorso annuale offre ai pensionati, ai loro coniugi e figli disabili conviventi, appartenenti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, alla Gestione Dipendenti Pubblici e alla Gestione Fondo IPOST, la possibilità di fruire di soggiorni estivi in località marine, montane, termali o culturali italiane nei mesi di giugno, luglio, agosto, settembre e ottobre, con rientro entro il 1° novembre 2022.

La domanda di partecipazione deve essere trasmessa a partire dalle 12 del 21 marzo 2022 ed entro le 12 del 15 aprile 2022.

LINK AL BANDO - https://www.inps.it/Welfare/default.aspx?lastMenu=21556&iMenu=1&tb=0&fondo=0&scadenza=0&idettaglio=20&itipo=1

Nella nota inviata ai presidenti di camera e Senato, ai gruppi parlamentari e al presidente del consiglio, i rappresentanti sindacali, chiedono :" Per senso di responsabilità, di fermare l'iter parlamentare di approvazione di un testo di legge che si appalesa insufficiente oltre che non conforme con quanto espressamente indicato dal Comitato Europeo già nella decisione del 22 gennaio 2019, e con gli indirizzi contenuti nella pronuncia della Corte Costituzionale del 2018, che ha dichiarato incostituzionale il divieto per i militari di costituirsi in sindacati".

"Il disegno di legge Corda in materia di libertà sindacali nelle Forze armate per il Comitato Europeo per i Diritti Sociali è inadeguato e insufficiente. La Cgil lo ha sempre sostenuto: è un provvedimento sbagliato, che impedisce qualsiasi forma di rappresentanza libera ed efficace dei lavoratori in divisa. Si fermi l'iter parlamentare". È quanto dichiara il segretario confederale della Cgil Giuseppe Massafra. "Nella giornata di ieri - spiega il dirigente sindacale - il Comitato Europeo per i Diritti Sociali ha nuovamente bocciato gli orientamenti del Governo italiano in merito alle misure adottate per ottemperare alle osservazioni formulate dal Comitato stesso sulle violazioni della Carta Sociale Europea per quanto riguarda l'esercizio delle libertà sindacali tra le Forze Armate, e ha ritenuto il ddl Corda, attualmente in via di approvazione alla Camera, non conforme alla Carta, inadeguato e insufficiente a risolvere le violazioni alla stessa".

E' iniziata lunedi 21 marzo in Aula alla Camera la discussione della proposta di legge: "Norme sull'esercizio della libertà sindacale del personale delle Forze armate e delle Forze di polizia a ordinamento militare, nonché delega al Governo per il coordinamento normativo", approvata in prim lettura dalla Camera e modificata dal Senato. Il recoconto parlamentare.

Il Tar Campania, con sentenza nr. 1110 in data 18 febbraio 2022 ha accolto il ricorso proposto da un militare avverso una scheda valutativa annullando il provvedimento impugnato. Nei fatti, al ricorrente, maresciallo capo dei Carabinieri era stata notificata una scheda valutativa con qualifica finale di “inferiore alla media”. " Se è vero, come è vero,  si legge nella sentenza - che il giudizio deve riferirsi unicamente al periodo di riferimento, non è dato comprendere come relativamente allo stesso periodo di riferimento, unico parametro immutato nel caso di ricompilazione della scheda valutativa annullata, i giudizi interni e complessivi possano subire uno stravolgimento tale da fornire una visione proteiforme del valutando.

 "Ci chiediamo quanto ancora dobbiamo aspettare per vedere in busta paga gli aumenti del contratto siglato lo scorso dicembre. Tra l'altro da gennaio siamo nuovamente col contratto scaduto. Un corto circuito inaccettabile per le lavoratrici e i lavoratori della POLIZIA di Stato". Lo sostiene in una nota la Federazione Silp Cgil - Uil POLIZIA con il segretario generale Daniele Tissone.

"Alla Camera nei giorni scorsi è stato votato un ordine del giorno a larghissima maggioranza, sulla spinta emozionale prodotta dalla guerra in Ucraina, che impegna il Governo ad aumentare la spesa militare italiana: tredici miliardi in più all'anno. Ma mentre si ragiona e si decide sulle spese per gli armamenti, le condizioni quotidiane dei lavoratori in divisa non migliorano".

Stanno girando delle "notizie" infondate  , attribuite al nostro giornale, secondo cui sarebbe di  prossima pubblicazione in gazzetta ufficiale il recente contratto siglato, con pagamento a breve degli arretrati.
Sono comunicazioni prive di fondamento che si  stanno "veicolando" prima come notizia e poi  come una Fake pubblicata sul sito de "Il nuovo giornale dei militari". Si tratta in realtà di una notizia dell'aprile 2018 riferita al vecchio contratto. Chi l'ha diffusa lo ha fatto con superficialità e in malafede, omettendo la data di pubblicazione e ingannando così tanti colleghi. Rimaniamo sinceramente esterefatti dalla approssimazione che "caratterizza" questi comportamenti anche da parte di chi per ruolo dovrebbe invece mostrare più competenza.. La linea del nostro giornale è stata sempre quella della serietà e attendibilità delle informazioni e così continueremo a fare sempre. 
Antonella Manotti
Direttore de' Il nuovo Giornale dei Militari

Pagine