Periodico di informazione delle Forze Armate, Forze di Polizia e Pubblico Impiego

  

Circolari

Circolare Persomil relativa al rimborso parziale delle rette per asilo nido riservata al personale militare in servizio – dell’Esercito, della Marina e dell’Aeronautica - avente figli di età compresa tra i tre mesi ed i tre anni che frequentino asili nido.

Proroga della validità della patente, della revisione auto e del pagamento dell'assicurazione. Le novità del decreto cura Italia e la circolare del Mit

Il decreto che regola l'anticipo del Tfr/Tfs ai dipendenti pubblici ha ottenuto il bollino della Ragioneria generale e le firme dei tre ministri interessati: Roberto Gualtieri (Economia), Nunzia Catalfo (Lavoro) oltre ovviamente alla titolare della Funzione pubblica Fabiana Dadone. Ora la magistratura contabile dovrebbe dare l'ultimo via libera in 30 giorni. Poi il meccanismo dovrebbe finalmente partire. Nel frattempo l’Inps ha diramato chiarimenti sulle attività che l’Istituto deve adottare.

L'Inps ha aggiornato i coefficienti per rivalutare le retribuzioni e determinare, quindi, la Quota A e la Quota B delle pensioni aventi decorrenza nel 2020. 

I​n considerazione della vigenza delle misure emergenziali varate dal Governo in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, svengono fornite  dalla Direzione del personale civile della Difesa, indicazioni relative al transito di personale militare non idoneo al servizio militare incondizionato, nei ruoli civili della Difesa. Il personale in questione, che ha ricevuto l’invito a sottoscrivere il contratto individuale di lavoro nei ruoli civili della Difesa – nel periodo Marzo-Aprile c.a. – è tenuto a presentarsi presso l’Ente di assegnazione, indicato nella lettera di convocazione, al termine della cessazione dello stato di emergenza.

La drezione del personale civile della Difesa risponde ad alcuni quesiti in materia di fruizione delle ferie residue 2019 collegata alle misure urgenti adottate a seguitodell'emergenza COVID-19.

L’Ispettorato Generale della Sanità Militare – interessato dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri – ha fornito chiarimenti circa la procedura medico legale da adottare in caso dl avvenuto contagio da Covid-19 da parte del personale delle Forze armate, precisando che ai fini dell’accertamento della dipendenza da causa dl servirlo di lesioni traumatiche, la “causa virulenta è equiparata a quella violenta.”

Arriva la  copertura assicurativa a tutela del personale in servizio della Polizia di Stato legata all'emergenza Covid-19.

La novità sull’invio della dichiarazione dei redditi da pensione è contenuta nel messaggio INPS numero 1402 del 29 marzo 2020.

 NoiPA ha diramato le informazioni operative relative alle attività di emissione e di trasmissione all’Agenzia delle Entrate delle Certificazioni Uniche 2020 (redditi 2019) del personale amministrato. Ad integrazione di tali informazioni, vengono diramate, ulteriori indicazioni. Il termine per la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate dei flussi contenenti le CU 2020 relative ai redditi 2019, inizialmente fissato al 9 marzo u.s., è stato prorogato al 31 marzo p.v. 

Al personale militare richiamato in servizio senza assegni non spetta la riliquidazione del trattamento di buonuscita per il periodo di servizio aggiuntivo prestato.

Applicazione al personale militare delle misure straordinarie in materia di lavoro agile, di assenza e di esenzione dal servizio. Aggiornamento al Decreto-Legge 17 marzo 2020, n. 18.

Personale avente titolo: Personale civile in servizio presso il Ministero della Difesa; - personale civile del Ministero della Difesa collocato in quiescenza; - coniuge superstite di dipendente civile del Ministero della Difesa che non abbia contratto nuovo matrimonio. Sono ammessi ai turni di soggiorno, unitamente al titolare, i relativi familiari, purché compresi nello stato di famiglia verificabile presso l’Anagrafe del Comune di residenza e a condizione che l’avente titolo al beneficio sia presente per tutta la durata del soggiorno. Le domande di partecipazione, redatte e sottoscritte sull’apposito modello dovranno essere inoltrate,  tramite il rispettivo Ente di Servizio alla Direzione Generale per il Personale Civile, entro e non oltre il 25 marzo 2020.

Per far fronte all’emergenza Coronavirus, il Governo ha stabilito che (fino al 25 marzo): • le amministrazioni pubbliche assicurano lo svolgimento in via ordinaria delle prestazioni lavorative in forma agile del proprio personale dipendente;

• per attivare lo smart working non occorre firmare un accordo tra dipendente e amministrazione che definisca giorni, strumenti, orari di raggiungibilità etc.;

• le prestazioni lavorative in presenza sono riservate solo alle attività strettamente legate alla gestione dell’emergenza e a quelle indifferibili individuate da ogni amministrazione.

La Direzione Generale per il Personale Militare ha emanato la direttiva che disciplina il “lavoro agile” con allegato il modulo che può essere presentato quale richiesta di parte dall’interessato o sottoposto per accettazione dall’Amministrazione.

Con effetto immediato ciascun comandante di reparto potrà disporre, ove necessario, l'articolazione dell'orario settimanale secondo criteri improntati a flessibilità, anche in deroga alle norme vigenti.

Il periodo trascorso in malattia o in quarantena è  equiparato al periodo di ricovero ospedaliero; i periodi di assenza dal servizio imposti da provvedimenti di contenimento del fenomeno epidemiologico, costituiscono servizio prestato a tutti gli effetti di legge. Il personale militare assente dal servizio è collocato in licenza straordinaria.

Disposizioni in materia di assenze per contagio, per la chiusura delle scuole e assistenza ai figli e per altre situazioni connesse al servizio, a seguito dei decreti emanati dal governo.

Guida di SMD sulle modalità operative per la gestione del trattamento economico accessorio del personale militare pagato con il sistema NoiPA.

In relazione alla attuale situazione di emergenza sanitaria internazionale, il Governo è intervenuto con il decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6 che introduce misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVlD-2019.  seguito di tale provvedimento la Funzione publica dirama una circolare con indicazioni alle Amministrazioni pubbliche sia per quanto riguarda il personale pubblico sia relativamente ad altre  misure di prevenzione e informazione generale.

Pagine