Periodico di informazione delle Forze Armate, Forze di Polizia e Pubblico Impiego

  

 

Archivio Mensile delle news

Il Comandante Generale della Guardia di Finanza nel rispondere al Co.Ce.R. ha rappresentato che sono in corso i lavori per la parificazione dei dati (incompleti) contributivi presenti nelle banche dati INPS con quelli (completi) in possesso al Corpo. Il Comandante ha altresì affermato che sino al completamento di detta parificazione i calcoli dell'assegno di pensione continueranno ad essere adottati sulla base dei dati completi e quindi senza alcun nocumento nei confronti del personale. Il Generale Toschi ha infine rappresentato che sono in corso contatti con l'INPS per individuare una sede provinciale dell'Ente come "polo unico" per tutti i finanzieri.

di Cleto Iafrate - La dimostrazione del mobbing è attività assai complessa, se non viene dimostrato l'intento persecutorio, il lavoratore militare rischia di essere vessato in maniera indisturbata. Se il predetto lavoratore chiede di conferire con la superiore gerarchia che avrebbe il potere di bloccare le “asserite” vessazioni nei suoi confronti, tale conferimento potrebbe essere ostacolato proprio da chi, a torto o a ragione, viene vissuto come (presunto) “vessatore”.

Giovedì 22 febbraio 2018, la Conferenza Stato Regioni è stata convocata, per discutere una serie di argomenti, tra cui l'intesa sull'adozione del protocollo di sorveglianza sanitaria dei lavoratori ex esposti all'amianto.

Chiarimenti della Difesa sulla applicazione delle disposizioni in materia di straordinario e sulle  modalità per poter usufruire del recupero compensativo

 

Il Consiglio di stato richiama il consolidato indirizzo giurisprudenziale, dal quale non ha motivo di discostarsi, per il quale gli accertamenti sulla dipendenza di una patologia da causa di servizio rientrano nella discrezionalità tecnica del Comitato di verifica, la cui valutazione conclusiva sul nesso eziologico tra l'attività lavorativa svolta e l'infermità sofferta dal pubblico dipendente, basato su cognizioni di scienza medico-specialistica e medico-legale, non è sindacabile nel merito in sede giurisdizionale, a meno che non emergano vizi del procedimento o vizi di manifesta irragionevolezza della motivazione

Tra l’aggiornamento e gli arretrati del riordino (per le qualifiche e le cariche speciali), la corresponsione degli straordinari di novembre e dicembre 2017 ed i conguagli fiscale e previdenziale di fine anno, la busta paga di febbraio 2018 è più complicata del solito. Purtroppo come ormai accade sempre più spesso c’è chi sfrutta questa complessità per fare propaganda fornendo le più fantasiose e strumentali interpretazioni. Proviamo a fare un po’ di chiarezza.

In Francia i giovani torneranno ad essere chiamati per il servizio militare obbligatorio: lo ha deciso il Presidente Macron, estendendo la leva obbligatoria anche alle ragazze.

Anche i militari in campagna elettorale. Tirati in ballo senza volerlo. Tutto è iniziato alcuni giorni fa quando, intervistato dall’emittente Telelombardia, Silvio Berlusconi ha spiegato che i militari italiani quando non impegnati in missioni internazionali trascorrono il tempo in caserma a giocare a carte. Una premessa per affermare che, se andasse al governo, il centrodestra utilizzerebbe tutto il personale delle forza armate per proteggere le città italiane.

Il pensiero del Tribunale Regionale di Giustizia Amministrativa di Trento, tratto dalla sentenza n. 206 del 14.04.2016

DECRETO LEGISLATIVO 12 dicembre 2017, n. 228  - Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 19 agosto 2016, n. 177, in materia di razionalizzazione delle funzioni di polizia e assorbimento del Corpo forestale dello Stato 

Lo Studio legale ha dato avvio alle attività organizzative per la proposizione di un ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, a vantaggio di coloro dai quali aveva già ricevuto mandato ad agire di fronte alla competente Autorità giudiziaria nazionale.

Stop anche all'iscrizione alla Cassa di Previdenza delle Forze Armate se non potrà maturare l'indennità supplementare. La modifica è contenuta nel decreto legislativo numero 228 del 12 dicembre 2017 contenente i correttivi alla soppressione del Corpo Forestale dello Stato.

Dal 2018, il padre lavoratore dipendente ha diritto a quattro giorni di congedo obbligatorio da fruire entro i primi cinque mesi dalla nascita del figlio o dall’ingresso in famiglia o in Italia del minore (in caso di adozione e affidamento nazionale o internazionale). A ricordarlo è l’Inps spiegando che i giorni, come precisa l’articolo 1, comma 354, legge 11 dicembre 2016, n. 232, possono essere goduti anche in via non continuativa.

Intervista del ministro della Difesa al Corriere della Sera. "Gli Usa ci chiedono di più? Le missioni vanno rivalutate. L'Italia farà di tutto per avvicinarsi al 2% di spesa per la Difesa, ma va rivisto l’algoritmo"

Il movimento cattolico per la pace commenta l’intesa raggiunta tra il Vaticano e il governo italiano sull’assistenza militare alle Forze armate.

Pagine