Periodico di informazione delle Forze Armate, Forze di Polizia e Pubblico Impiego

  

Archivio Mensile delle news

Una riflessione sul dibattito in corso in materia di tutela della salute e prevenzione nelle Ff.AA. Alla luce della relazione della Commissione Parlamentare di inchiesta sull'Uranio e delle proposte di legge all'esame del Parlamento.

I delegati della Finanza hanno ribadito l’esigenza di ulteriori e sensibili risorse dedicate al comparto, in forza della specificità, del blocco retributivo e contrattuale protrattosi dal 2010 al 2015, della riduzione degli organici cristallizzata dalla Legge n.124/2015 e degli evidenti fatti ed emergenze (immigrazione, terrorismo e economia) che hanno interessato il Paese negli ultimi anni e reso certamente più impegnativa e gravante l’attività delle Forze di Polizia, prova ne sia l’incremento del lavoro straordinario.

Le missioni internazionali dell'Onu non si possono equiparare a "campagne di guerra" per calcolare le pensioni di chi vi ha partecipato. Sulla base di questo principio, che discende da una sentenza dell'11 novembre 2016 della Corte Costituzionale, la Corte dei Conti del Piemonte ha respinto i ricorsi presentati da due militari in servizio nel 34/o gruppo Squadroni di Venaria (Torino) dell'Aviazione dell'esercito.

C’era molta attesa rispetto agli effetti del nuovo piano di impieghi per bandi adottato dallo Stato Maggiore della Guardia di Finanza ad accoglimento delle richieste più volte rappresentate ed avanzate dal Co.Ce.R. di questo mandato e dei precedenti.  La strada intrapresa è quella giusta ed anche se c'è ancora molto da fare, sotto diversi profili. 

 Le Commissioni riunite Lavoro e Affari sociali, hanno svolto l’audizione dei rappresentanti del Consiglio Centrale di rappresentanza militare (COCER), nell’ambito dell’esame delle proposte di legge recanti Modifiche al decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, e altre disposizioni concernenti la sicurezza sul lavoro e la tutela assicurativa contro gli infortuni e le malattie professionali del personale delle Forze armate e del comparto. IL VIDEO COMPLETO

Dopo 10 anni, governo e rappresentanze del lavoro si sono ritrovate al Ministero della Funzione Pubblica, per il primo incontro sul rinnovo contrattuale 2016/2018 del Comparto Sicurezza e Difesa.

Per le rappresentanze erano presenti i sindacati della Polizia di Stato, della Polizia Penitenziaria, i Cocer di Carabinieri, Guardia di Finanza, Esercito e Marina.

La Parte Pubblica era presieduta dal sottosegretario alla Funzione Pubblica Angelo Rughetti. Per il Dipartimento della Pubblica Sicurezza era presente il Vice Capo della Polizia Prefetto Alessandra Guidi.

E' di questi ultimi giorni la grossa notizia dell’ulteriore maxi operazione anticamorra, a cavallo fra Campania ed Emilia Romagna, con notevoli sequestri di beni - almeno un centinaio nella nostra regione - ed arresti di alti dirigenti di banche a Bologna e nel ravennate.

Un ultimo flash che mette in luce le modalità emiliane nelle attività mafiose, specie nell'ingente riciclaggio, col diretto coinvolgimento di "colletti bianchi" di casa nostra e in prima fila.

 

Presentazione la seconda relazione intermedia  sull’attività  della Commissione di inchiesta sull' Uranio e sulle criticità rilevate, che dovrà concludere i suoi lavori  entro a fine della leislatura - Conferenza stampa di Gian Piero Scanu. Il testo della relazione integrale.

 La lettera del Prefetto Gabrielli al Silp Cgil e la "scheda di sintesi" relativa al riordino delle carriere.

In sintesi, i principi giurisprudenziali in materia di rapporto informativo. Una domanda che spesso si propone su questo argomento è quella riferita al fatto se, in sede di valutazione del servizio reso dal militare, i giudizi possano variare di anno in anno.

 Si dice che non ci sia ferita, per quanto profonda, che il tempo non aiuti a cicatrizzare. Ma il tempo del G8 di Genova è come fosse rimasto ibernato a quei giorni di luglio di sedici anni fa. Lasciando che la ferita torni a sanguinare ogni volta che la cronaca, con la forza della proprietà transitiva, finisce con il riesumarne la memoria: il caso Cucchi, il caso Aldrovandi, il dibattito che ha accompagnato l'approvazione della legge sulla tortura.

La Diaz, Bolzaneto, la morte di Carlo Giuliani sono una scimmia assisa sulla cattiva coscienza del Parlamento, che sui fatti e sulle responsabilità di quei giorni rinunciò a indagare con i poteri della commissione di inchiesta in due successive legislature preferendo pavidamente "attendere" il corso della giustizia penale. Sono un fantasma che non ha mai smesso di abitare il secondo piano della palazzina del Dipartimento della Pubblica sicurezza, gli uffici del capo della Polizia. Dove, in quei giorni di luglio del 2001, era Gianni De Gennaro. E dove è oggi Franco Gabrielli.

Mancano poche ore all'avvio del tavolo tra governo e sindacati per il rinnovo dei contratti statali, bloccati da quasi otto anni, e che riguardano una platea di 250mila impiegati pubblici. Dopo l'incontro preliminare del 27 giugno scorso, le parti sono convocate mercoledì all'Aran, l'agenzia che rappresenta le pubbliche amministrazioni italiane nella contrattazione collettiva nazionale, per confrontarsi sul contratto delle amministrazioni centrali.

Dopo l’esito del 13 Bando d’asta, pubblicato sul sito di CASADIRITTO il 13 gennaio u.s., si riportano di seguito gli esiti del 14, 15, e 16 ed ultimo esperimento finora effettuato da notariato.it per conto della Direzione Generale del Demanio Militare in base al Regolamento di cui al Decreto del 18 maggio 2010 ( La Russa) . Più che vendite sarebbe meglio chiamarle tentativi di vendita, come comprovano i risultati ottenuti malgrado tutto l’impegno degli Addetti e della stessa Direzione del Demanio Militare che si prodiga nel tortuoso  ed encomiabile tentativo.   Come noto, a causa dello stato di fatiscenza di gran parte degli immobili rapportato con l’elevato prezzo che si viene a determinare, anche per via della classe e degli altri indici K attribuiti “ a vanvera” in sede di valutazione tecnica degli Organi dei Comandi Periferici  e degli indici Omi non adatti su un “tessuto” così degradato, poco o niente viene acquistato dal personale militare e dai civili della Difesa, qualcosa (poco) viene venduto nelle aste residuali aperte al pubblico e possono verificarsi casi di speculazione immobiliare vedi centro storico di Roma).  Rammentiamo che queste aste si riferiscono ad alloggi vuoti.

Partono i lavori per il rinnovo del contratto del personale del comparto sicurezza e difesa. Prima convocazione delle Rappresentanze per il prossimo 25 luglio 2017

Per qualunque emergenza sarà il "112" il numero da chiamare e non più tutti gli altri contatti che fino ad oggi avevamo imparato ad associare alle varie necessità ad esempio il 113 della Polizia, il 115 dei Vigili del Fuoco e il 118 per l'ambulanza.

Pagine