Periodico di informazione delle Forze Armate, Forze di Polizia e Pubblico Impiego

  

 

Archivio Mensile delle news

FONTE: LA STAMPA

 

spending reviewIl Commissario alla spending review se ne va e dice che ci voleva qualcuno in grado di fare entrare la cultura della revisione della spesa nella testa della burocrazia. "Mi rendo conto che non è semplice, afferma; sarebbe un passo avanti se i collaboratori più stretti dei ministri controllassero meglio i testi che vengono approvati. E poi in Italia si fanno troppe leggi. Ogni settimana si sente l’urgenza di scriverne qualcuna. Più ce ne sono, più è difficile applicarle, maggiore è il livello di discrezionalità".

parlamento

 Prosegue in Commissione Difesa del senato l'indagine conoscitiva sulle prospettive di riordino del Corpo delle capitanerie di porto: con l'audizione del Sottocapo di Stato maggiore della Marina militare, ammiraglio di squadra Claudio Gaudiosi .

Il sottosegretario ALFANO risponde all'interrogazione a firma dei senatori Marton relativa al trattamento stipendiale e previdenziale dei militari impiegati nelle zone di intervento per conto dell’ONU. "La possibile applicabilità dei benefici in questione - ha detto Alfano - è tuttora oggetto di approfondimenti da parte degli organi competenti della Difesa anche in relazione alle non univoche pronunce della magistratura contabile..."
Dichiarate inammissibili nel parere della commissione bilancio della Camera le norme che riducono al 50% l’attuale composizione delle Rappresentanze militari (COCER, COIR e COBAR) e limitazione delle loro spese al 50% di quelle sostenute nell’anno 2013.
I tagli alle risorse dei Patronati, messi nero su bianco nella legge di Stabilità, sono un attacco diretto contro i cittadini. in ginocchio la rete di solidarietà dei Patronati che rimangono l'unico welfare gratuito a favore dei disoccupati, dei pensionati, dei lavoratori, dei cittadini stranieri e degli italiani all’estero. Tutti loro si troveranno a pagare per un servizio oggi gratuito, con il rischio di dover rinunciare alle tutele previdenziali e assistenziali cui hanno diritto.
Giuseppe Tiani, segr. gen. del Siap, chiarisce nel dettaglio la misura inserita nella legge di stabilità, contestando chi - afferma - TIANI - "manipola la comunicazione sindacale senza alcun elemento di fondatezza e senza nessuno scrupolo tra l’altro, disinformando e spaventando il personale che ogni giorno lavora nonostante lo stipendio sia inadeguato ai compiti che sono richiesti a tutti noi.."
Il 2 u.s., il ministro Roberta Pinotti è stata audita in Commissione Difesa del Senato sulle linee guida del futuro libro bianco della Difesa e relativo impatto sui programmi d’arma del M.D. La Sen. Pinotti ha affermato - tra l'altro - che il Libro bianco dovrà rappresentare “un momento di reale svolta innovatrice” per il MD e che questo lavoro avrà “impatti sulle scelte future per le nostre FF.AA.”..."Le direttrici lungo le quali si sta ragionando - ha detto - riguardano una struttura del personale più giovane, snella e flessibile, con criteri di arruolamento e progressione di carriera più moderni e supportati da un corpo normativo più vicino alle esigenze di un modello di forze armate di tipo professionali...
Blocco economico dei CCNL al 31.12.2015. Abrogazione delle promozioni del giorno prima; l'ausiliaria dal 70 al 50%; taglio di 119 mld per il riordino carriere FF.AA.; stretta su composizione e spese Rappresentanze militari; gli alloggi ASIR da 55 a 6; riduzione Organi Giustizia militare.
Inizia in commissione Affari Costituzionali di Palazzo Madama la discussione generale sulla riforma della pubblica amministrazione. In Commissione sono stati presentati oltre 1000 emendamenti al disegno di legge.
Alcuni mesi fa, il Ministro della Difesa Roberta Pinotti aveva rivolto un invito aperto ad esperti, cittadini ed addetti ai lavori a fornire suggerimenti ed indicazioni utili alla stesura del “Libro Bianco della Difesa” che dovrebbe vedere la luce il prossimo dicembre. Il think tank “Il Nodo di Gordio” ha accolto l’invito del Ministro, presentando uno Speciale interamente dedicato all’evoluzione delle Forze Armate italiane.
Inizia mercoledi 29 ottobre l'iter della legge di stabilità 2015 presso la Commissione Difesa della camera chiamata ad esprimere il proprio parere sui provvedimenti governativi.
"La conclusione in Commissione alla Camera dell'iter del provvedimento per l'eliminazione dei limiti d'altezza per l'ammissione alle Forze Armate, polizia e vigili del fuoco è una notizia importantissima per le centinaia di ragazze e ragazzi che continuano a scriverci quotidianamente" commenta la Senatrice del PD Amati, prima firmataria del testo già approvato in Senato lo scorso 8 aprile.
Addio buonuscita da 50 mila euro e addio a una pensione aggiuntiva di 15 mila euro l'anno. A questo tesoretto dovranno rinunciare a malincuore il prossimo anno 30 generali di divisione e di brigata che fino a oggi avrebbero potuto beneficiare di questa magnifica promozione il giorno prima di andare in pensione. Tra i 500 milioni di risparmi previsti nel ministero della Difesa dalla legge di Stabilità, ci sono infatti anche i 975 mila euro che sarebbero finiti ai generali nel 2015.....
«Il libro bianco dovrebbe uscire a dicembre, ed è importante perché abbiamo iniziato a chiederci quali sono i bisogni di difesa e alla fine di questo percorso daremo delle risposte», ha detto il ministro della Difesa Pinotti a Firenze. «Vogliamo il più possibile che questo lavoro sia aperto - ha detto - L’opinione pubblica deve essere coinvolta, deve capire le scelte e aiutarci a determinarle».
Iniziano a intravvedersi le conseguenze delle sentenze della Corte di Strasburgo che hanno condannato la Francia per il divieto di costituire sindacati tra militari. Pubblichiamo un interessante documento proveniente dal Consiglio della Funzione Militare (una sorta di COCER francese), nel quale viene riassunta la posizione degli uffici del Ministero della Difesa in merito a tali sentenze. L’amministrazione militare conferma che per effetto delle due pronunce, presto in Francia si dovrà porre mano alla legislazione nazionale in materia e che a tale scopo il Presidente Hollande disporrà uno apposito studio.

Pagine