Periodico di informazione delle Forze Armate, Forze di Polizia e Pubblico Impiego

  

L'assetto organizzativo della rappresentanza centrale è da tempo oggetto di articoli ed interrogazioni  parlamentari, per i costi del suo  funzionamento e, recenti vicende di cronaca giudiziaria,  che hanno interessato un delegato dell'Arma dei carabinieri, hanno accentuato il clamore mediatico sull'argomento.

La Corte costituzionale ha respinto le censure di incostituzionalità al decreto del 2015: bilanciamento non irragionevole tra i diritti dei pensionati e le esigenze della finanza pubblica

Per il Tar del Friuli Venezia Giulia gli anni di VFP vanno compresi nel calcolo dell’anzianità di servizio per la Polizia di Stato

Dopo la nostra durissima lettera del sindacato di Polizia  e la forte denuncia pubblicata sul quotidiano LIBERO, il Dipartimento di PS ha fornito chiarimenti e rassicurazioni sui prossimi adeguamenti stipendiali. In allegato la risposta.

È stata fatta giustizia per Emanuele Pecoraro: i genitori del parà della Folgore di Tarvisio hanno vinto la loro battaglia. Il Tribunale ordinario di Roma ha riconosciuto ufficialmente che il 1 luglio di dieci anni fa è morto per esposizione all'uranio impoverito durante missioni all'estero. Di conseguenza, il Ministero della Difesa è stato condannato al risarcimento ai danni alla famiglia del militare.

Estensione dei territori destinati alle attività militari massima, apporto finanziario legato agli stipendi del personale impiegato minimo. Stando ai dati del decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri che individua le regioni maggiormente oberate dai vincoli militari, è questo il caso della Sardegna. Nonostante l’Isola ospiti oltre il 60% delle servitù militariitaliane. Pubblicato due giorni fa sulla Gazzetta Ufficiale, il provvedimento smentisce la tesi dei favorevoli alla presenza di basi, poligoni e annesse servitù sull’Isola.

Quarantotto giudici inutili e costosi. In aula trattano casi veri, che sembrano barzellette

Ancora una volta la Cassazione interviene sulle malattie professionali causate da esposizioni all’amianto, sottolineando che oltre ai danni fisici provocati dall’inalazione delle microfibre di asbesto vanno risarciti quelli morali derivanti dalla paura di contrarre il mesotelioma che, come noto, non lascia scampo.  Il caso esaminato dalla Cassazione riguarda un socio lavoratore di una compagnia portuale, addetto allo scarico e carico delle merci, affetto da placche pleuriche derivanti da una lunga esposizione alle fibre di asbesto (1968-2000). 

Si è svolta lo scorso 5 luglio una  tavola rotonda organizzata dal nostro giornale, dall'associazione Ficiesse e dal patronato INCA, sul tema:

TUTELA ASSISTENZIALE E PREVIDENZIALE DEL PERSONALE MILITARE: UN CONFRONTO NECESSARIO PER UNA GIUSTA PROPOSTA

DALLA CAUSA DI SERVIZIO ALLE MALATTIE PROFESSIONALI

L' iniziativa ha preso  spunto dalle proposte di legge   all'esame delle Commissioni Riunite (XI e XII) della Camera aventi per oggetto la sicurezza sul lavoro e la tutela assicurativa contro gli infortuni e le malattie professionali del personale delle Forze armate.

Organizzata dalla Associazione Solidale Sottufficiali e dall'UNSI Euganee, lo spettacolo  racconta le storie di giovani ragazze  sposate a sottufficiali dell'aeronautica Militare e rimaste vedove a causa del gas radon che ha colpito i prorpi coniugi. In allegato la locandina dell'evento.

 bandi di concorso per l’accesso alle Forze Armate, Forze di Polizia e Vigili del Fuoco non possono prevedere l’esclusione di un aspirante in applicazione del limite dell’altezza minima o di altre disposizioni riferibili a meri dati numerici.
Così ha stabilito il Tar Lazio.

È disponibile  sul portale dell’Inail il nuovo servizio online per la trasmissione telematica delle informazioni necessarie per l’istituzione e l’aggiornamento del Registro di esposizione ad agenti cancerogeni e mutageni e del Registro di esposizione ad agenti biologici, obbligatoria dal 12 ottobre.

L'abrogazione dell'indennizzo per la dipendenza dell'infermità da causa di servizio, disposta dal decreto Salva Italia, non si applica ai procedimenti pendenti alla data in vigore del decreto, ovvero il 6 dicembre 2011. La ratio della nuova normativa, volta a equiparare lavoratori pubblici e privati in un'ottica di contenimento di spesa, non consente un'applicazione retroattiva della normativa, se ciò non è espressamente previsto. Questo è quanto emerge dauna recente sentenza della Cassazione .

Il rinnovo del contratto degli statali, fermo dal 2010, contribuisce ad assorbire più della metà delle risorse in Manovra (Legge di Stabilità 2018), clausole per la sterilizzazione dell’IVA a parte: si tratta di 2 miliardi su 3,8 totali. Questa ripartizione si configura tuttavia come atto dovuto: la sentenza della Corte Costituzionale che impone lo sblocco risale ormai al 2015. Il ministro per la Funzione Pubblica Marianna Madia assicura che l’aumento sarà di 85 euro lordi al mese come previsto. E che il problema della compatibilità tra 85 euro e bonus Renzi da 80 euro è stato risolto: i dipendenti fino a 26mila euro di reddito potranno tenersi entrambi.

L'Agenzia delle Entrate lancia l'ennesimo allarme per mettere in guardia i cittadini sulla ricezione di false email che sembrano apparentemente inviate dal Fisco.

Pagine