Periodico di informazione delle Forze Armate, Forze di Polizia e Pubblico Impiego

  

 

Il bonus una tantum riconosciuto dal riordino delle carriere per i ruoli apicali non è stato ancora pagato agli aventi diritto. A fare chiarezza ci ha pensato il Ministero dell’Interno con una nota in cui vengono chiariti alcuni aspetti riguardanti l’assegno.

Ecco quanto dichiarato dal Ministero dell’Interno in merito alla data di pagamento, più tutte le informazioni sui beneficiari e gli importi del contributo.

Quando verrà pagato il bonus?

Per ricevere l’importo riconosciuto dal riordino delle carriere, le Forze Armate e di Polizia devono avere solamente qualche settimana di pazienza. Infatti, come ricordato dalla nota pubblicata dal Ministero dell’Interno, il comma 3 dell’articolo 45 del decreto che ha riformato le carriere delle Forze dell’Ordine - il n°95 del 2017 - stabilisce che l’assegno una tantum deve essere corrisposto entro il 31 dicembre 2017.

Quindi NoiPA ha tempo fino alla fine del mese per erogare gli importi dovuti per legge; per quanto riguarda la data precisa non ci sono ancora indicazioni, ma è molto probabile che il bonus una tantum verrà erogato prima delle feste di Natale, in concomitanza con tredicesima e stipendio (queste saranno pagate il 16 dicembre).

A chi spetta il bonus una tantum?

Per rispondere a questa domanda dobbiamo fare sempre riferimento allo schema del decreto del riordino delle carriere. Qui oltre a stabilire che il suddetto assegno va corrisposto entro il 31 dicembre 2017, viene specificato che ne ha diritto il personale in servizio al 31 dicembre 2016 che, secondo la legislazione vigente alla medesima data, ha conseguito, entro il 1°gennaio 2017 la qualifica apicale per il ruolo ricoperto.

Riceveranno il bonus, quindi, coloro che al 1° gennaio 2017 ricoprivano una delle seguenti qualifiche (e gradi corrispondenti):

assistente capo;

sovrintendente capo;

ispettore superiore sostituto ufficiale di pubblica sicurezza-sostituto commissario.

Argomento: 
Polizia di Stato