Periodico di informazione delle Forze Armate, Forze di Polizia e Pubblico Impiego

  

Pubblicato lo scorso 31 Dicembre in Gazzetta Ufficiale, il testo del Decreto Milleproroghe, il  provvedimento di fine anno, licenziato dal Governo  nel Consiglio dei Ministri dello scorso 24 Dicembre, che prevede  il prolungamento dei tempi per l’attuazione di molte importanti misure. 

Forze Armate
Rifinanziata, per il primo trimestre del 2015, con 9,7 milioni di euro, l’operazione «Strade sicure» collegata all’apertura di Expo 2015. Questi fondi serviranno a garantire la permanenza in servizio di circa 3000 tra ufficiali di Polizia e militari delle Forze Armate. 
Prorogato fino alla fine di Febbraio 2015 il periodo di formazione e di perfezionamento di 2.931 addetti recentemente trasferiti agli uffici giudiziari.

Croce Rossa
Viene prorogato di un altro anno il processo di privatizzazione della Croce Rossa Italiana: circa 2000 dipendenti di questo ente saranno stipendiati per un altro anno dalle casse pubbliche e percepiranno una remunerazione anche per il servzio di assistenza ospedaliera e ambulatoriale.

Pubblica Amministrazione
Le assunzioni a tempo indeterminato nella PA, previste dal Decreto Madia, in seguito al turn over e alle relative cessazioni avvenute nel 2013, verranno ammesse anche per tutto il 2015 anziché esaurirsi nel 2014. 
Le  sezioni del TAR  staccate, con sede nei comuni che non sono sede di Corte d’Appello (eccetto Bolzano) potranno essere soppresse entro il termine ultimo del 1 Settembre 2015 (anziché 1 Luglio, come era stato inizialmente previsto).
Si allungano anche i tempi per l’avvio del processo amministrativo digitale che slittano dal 1 Gennaio 2015 al 1 Luglio 2015. 
Notizie arrivano riguardo alla rideterminazione, in aumento, del tetto degli stipendi dei manager pubblici che compongono gli organi di indirizzo, di direzione e di controllo, i consigli di amministrazione e gli organi collegiali nelle pubbliche amministrazioni. I loro emolumenti saranno riveduti al rialzo entro la fine del 2015; fino a quella data verranno ancora le indennità a gettoni (in base al Dl 78/2010). 
Rimandato alla fine del 2015 anche il termine ultimo entro il quale Sogei,  Gse e Consip dovranno rendere operativa la riduzione del personale impiegato nella pubblica amministrazione. La sola Consip continuerà a percepire, anche per l’anno prossimo, i finanziamenti per le attività collegate al programma per la razionalizzazione degli acquisti.
Congelato per tutto il 2015 anche l’aumento dell’adeguamento automatico dei canoni di locazione passiva per gli immobili utilizzati dalle pubbliche amministrazioni.

Argomento: 
Leggi