Periodico di informazione delle Forze Armate, Forze di Polizia e Pubblico Impiego

  
www.prestiamo.it/militari/

 

Semplificazione e riduzione dei tempi di attesa per l'indennità di accompagnamento a invalidi e anziani non autosufficienti . Dal 9 maggio nuova procedura per i patronati

 

 

Nel Messaggio n. 1930 dell' 8 maggio 2018 l'Inps fornisce indicazioni sulle nuove modalità di accesso semplificato all'indennità di accompagnamento per ultrasessantacinquenni  (Legge 11 febbraio 1980, n. 18, e articolo 1, comma 3, della legge 21 novembre 1988, n. 508)

  Gli adempimenti  per la  concessione dei benefici di invalidità civile e le indennità di accompagnamento  sono stati recentemente riorganizzati e semplificati   per ridurre i tempi di erogazione dell'indennità.   

Per quanto riguarda l'erogazione ai soggetti ultrasessantacinquenni, va premesso che in realtà , dal 1.1 2018 i requisiti anagrafici per  prestazione, collegata all'indennità,  dell'assegno sociale sono fissati a  66 anni e 7 mesi . La nuova modalità di accesso riguarda comunque anche chi ha presentato le domande di accertamento sanitario avendo raggiunto il requisito anagrafico prima del gennaio 2018 , con il requisito precedente  (65 anni).

La  procedura di acquisizione online delle domande di invalidità civile  sarà operativa dal 9 maggio 2018 e, in una prima fase riguarderanno :

le sole domande trasmesse dai Patronati

i soggetti che hanno già raggiunto il requisito anagrafico alla data della domanda.

In particolare nella acquisizione online delle domande, a disposizione dei Patronati, la verifica dell'età utile avverrà in automatico nelle banche dati dell'istituto 

Resta salva la possibilità per il richiedente di inviare il modello AP70 secondo le ordinarie modalità, dopo il completamento della fase sanitaria.