Periodico di informazione delle Forze Armate, Forze di Polizia e Pubblico Impiego

  

Sindacati ffpp

I sindacati di polizia Silp Cgil, Ugl  Polizia e Uil Polizia chiedono un incontro urgente al governo sul  tema delle risorse destinate al comparto sicurezza. A pochissimi giorni dall' apertura del Giubileo e dalla  presentazione del maxi emendamento, su cui l' esecutivo di certo  porrà la fiducia - sottolineano i sindacati - non abbiamo ancora  alcuna informazione su quali siano le risorse effettivamente  disponibili per la sicurezza, né sappiamo se quelle annunciate  hanno natura strutturale o di ' una tantum' né, soprattutto, è  stato chiesto ai sindacati di Polizia un parere su come  distribuire quelle destinate ai poliziotti".

 "L'annuncio fatto ieri dal premier Renzi circa le nuove risorse da destinare al capitolo della sicurezza è un riconoscimento tardivo rispetto ai tanti anni di tagli che hanno riguardato il comparto della sicurezza nel nostro Paese: serve passare dai proclami ai fatti". Lo dicono i segretari dei sindacati di polizia Silp Cgil, Daniele Tissone e Uil Polizia, Oronzo Cosi.

"E' inaccettabile vedere risorse che appaiono e spariscono e che, allo stato attuale, se confermata l'ultima bozza, si sostanzierebbero in una mancia pari al 65%
dell'indennità di vacanza contrattuale già in godimento, oltretutto da distribuire 'nelle more della definizione del nuovo assetto contrattuale delle amministrazioni pubbliche' in maniera unilaterale". E' quanto dichiarano i sindacati di polizia di ispirazione confederale Siulp, Siap-Anfp, Silp Cgil, Ugl Polizia di Stato e Uil Polizia in merito al testo del ddl Stabilità,.

(ANSA)  - "La montagna ha partorito il topolino La sicurezza non cambia verso". E' così che i segretari generali del SILP CGIL Daniele Tissone e della UIL Polizia Oronzo Cosi
commentano il pacchetto di norme antiterrorismo approvato dal Consiglio dei ministri. "Per molte settimane abbiamo visto in televisione, ascoltato alla radio, letto sulla carta stampata e sul web un succedersi di dichiarazioni di fonte governativa che annunciavano l'adozione di incisivi provvedimenti per contrastare il terrorismo dopo i gravissimi fatti verificatisi in Francia e Belgio oramai oltre un mese fa - dicono i sindacalisti - sulla scorta delle misure adottate il quei Paesi ed in altri, oltre che del tenore delle notizie diffuse, ci aspettavamo che l'Esecutivo, dopo anni di tagli alle risorse, blocco sia pure parziale del turnover e dispendiose iniziative di pura facciata finalmente lanciasse un chiaro segnale di ravvedimento e "cambiasse verso".

Sono state inviate alla V Commissione Bilancio del Senato le osservazioni di merito, elaborate unitariamente dal Siulp, SIAP, Silp Cgil, Ugl Polizia, Consap, Uil Polizia e ANFP rispetto all’applicazione al personale dei Comparto Sicurezza, Difesa e Soccorso Pubblico delle misure previste in tema di trattamenti pensionistici nell’attuale formulazione del DL di Stabilità, all'esame del Parlamento.

Pubblichiamo in allegato  il testo del documento

 

Piovono meteoriti sulla terra, il sole si spegne, la luna si scontra con il pianeta, la fregatura, come la chiama GianSapPinocchio -0.2 era prevista, ma cosa fa per risolvere i problemi oltre che essere un indovino? È in gita per l’Italia con il camper di Mastro Geppetto in compagnia dei suoi burattini. Ciò premesso, Il DDL di stabilità 2015, con la modifica apportata dall’emendamento Camera all’art. 44/bis (misure in materia di trattamenti pensionistici) ad integrazione dell’art. 24 c. 2 del D.l. 22 dicembre 2011 n. 201 convertito in legge 22 dicembre 2011 n. 214 (legge Fornero), prevede per tutto il mondo  del lavoro una revisione della misura del trattamento pensionistico, che, laddove approvato da ambo rami del Parlamento, interesserà solo un’aliquota del personale di Polizia, ovvero chi al 31/12/1995 aveva 18 anni di contributi e aveva fino alla riforma pensionistica Fornero il calcolo del trattamento previdenziale effettuato sulla base delle retribuzioni percepite (sistema retributivo). Infatti, il predetto personale, con l’introduzione del sistema contributivo per tutti, ha avuto, qualora collocato in quiescenza dal 1° gennaio 2012, la possibilità di percepire una pensione che poteva ammontare anche oltre il massimo previsto dal nostro ordinamento previdenziale, quindi oltre l’80% della base pensionabile.

 "L'aumento del 2,6% dei reati nel corso 

del 2013 con quasi tre milioni di denunce, in crescita del 2,6% 
rispetto al 2012 non è un buon segnale". E' quanto afferma il 
segretario del Silp Cgil Daniele Tissone che spiega come "nonostante 
si registri un positivo aumento delle persone denunciate e/o 
arrestate, un tale trend dovrebbe far riflettere circa l'opportunità 
di sopprimere oltre 260 uffici di Polizia nel nostro Paese".

La bozza del nuovo testo contenente le nuove “regole di ingaggio” per gli appartenenti alla Polizia di Stato, presentata ieri ed aperta alle valutazioni dei maggiori sindacati di polizia e questori, rappresenta certamente un salto di qualità nella filosofia culturale delle Autorità di Pubblica Sicurezza e dei suoi operatori, che dimostra quanto profondo e radicato sia il processo di democratizzazione all’interno della nostra Amministrazione.

Pagine