Periodico di informazione delle Forze Armate, Forze di Polizia e Pubblico Impiego

  

Leggi

In G.U. n. 208 del 7 settebre 2018 , è pubblicato il Decreto 13 luglio 2018, n. 103: Regolamento recante norme per l'individuazione dei limiti di eta' per la partecipazione ai concorsi pubblici per l'accesso a ruoli e carriere del personale della Polizia di Stato.

E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 9 giugno 2018 il decreto interministeriale Lavoro - Economia del 15 maggio che definisce i nuovi coefficienti di trasformazione da applicare alla parte contributiva degli assegni pensionistici del 2019 e nel 2020.
Si tratta dei coefficienti che moltiplicano il montante previdenziale e che aumentano con l’aumentare dell’età. Per chi va in pensione prima sono leggermente piu bassi. Il calcolo si applica alla parte contributiva della pensione a partire dal 2012 per chi aveva già versato almeno 18 anni di contributi alla fine del 1995, mentre per gli altri dal 1996 in poi.

Dal prossimo mese di gennaio la pensione tornerà a crescere di un 1,1%, grazie alla c.d. perequazione automatica. L’aumento è deciso dal dm 20 novembre, pubblicato sulla GU n. 280/2017, sulla base del quale l’Inps procederà adesso a ricalcolare gli assegni in pagamento dal prossimo mese. Come già accaduto nel passato, però, anche questa volta non tutti i pensionati riceveranno l’aumento: sarà negato, in particolare, alle pensioni che superano l’importo di 3.012 euro (poco più di 2.100 euro al netto delle tasse).

Cumulabili fino a 8 e spendibili anche negli agriturismi, ne mercatini e negli spacci aziendali. Sono queste alcune delle novità sui buoni pasto fissate dal decreto del ministero dello sviluppo economico del 7 giugno 2017, pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale (sotto allegato).

La nuova disciplina sui c.d. ticket restaurant entrerà in vigore a partire dal 9 settembreprossimo.

Aassistenza ai disabili, percorsi formativi e agevolazioni fiscali (detrazioni, imposta di successione, ecc., possibili sconti IMU: lo prevede la nuova legge Dopo di Noi (112/2016) a tutela dei diritti delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare, pubblicata sulla Gazzetta ufficiale del 24 giugno e in vigore dal giorno successivo.

PUBBLICATO IL DECRETO LEGISLATIVO 26 aprile 2016, n. 91. Disposizioni integrative e correttive ai decreti legislativi 28 gennaio 2014, n. 7 e 8, adottate ai sensi dell’articolo 1, comma 5, della legge 31 dicembre 2012, n. 244.

Nel  dettaglio le implicazioni in materia di gestione del rapporto di lavoro derivanti dall’approvazione della L. n. 76/2016 recante la regolamentazione delle Unioni civili tra persone dello stesso sesso e la disciplina delle Convivenze di fatto. In particolare, le conseguenze esplicite e implicite che si ricavano dalla legge a favore degli uniti civilmente sono quelle in tema di indennità sostitutiva del preavviso e TFR, congedo matrimoniale, recesso datoriale, diritti conseguenti alla sospensione del rapporto di lavoro, pensione e trattamenti di famiglia.

Il decreto del Ministero della Difesa 17 febbraio 2016, concernente i criteri per l’attribuzione dei compensi del Fondo Efficienza servizi Istituzionali (FESI) dell’Esercito, della Marina e dell’Aeronautica relativi per l’anno 2016.

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 201 del 31 agosto 2015 il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri datato 07 agosto 2015 con il quale sono state ripartite le risorse finanziare stanziate per il 2014 quale indennità “una tantum” per il personale del comparto sicurezza-difesa e soccorso pubblico.

E' stato pubblicato il decreto ministeriale con le cd. «tabelle di equiparazione» che mettono a confronto i livelli di inquadramento del personale nei diversi comparti del pubblico impiego.

Pagine