Periodico di informazione delle Forze Armate, Forze di Polizia e Pubblico Impiego

  

Circolari Inps-Inpdap

Con la  circolare 199 del 29 dicembre l'INPS fornisce ulteriori chiarimenti, rispetto a quelli già indicati nella circolare n. 107/2021, per l’applicazione dell’articolo 54 del D.P.R. 29 dicembre 1973, n. 1092, nei confronti del personale appartenente al comparto difesa, che hanno maturato un’anzianità contributiva al 31 dicembre 1995 inferiore a 15 anni.Dopo la sentenza 12/2021 della Corte dei Conti Sezioni Riunite d’appello l’INPS si adegua quindi alla concessione dell’aliquota del 2.44% annuo anche ai militari che sono transitati e che transiteranno in quiescenza con il regime misto ed anzianità contributiva al 31.12.1995 inferiore a 15 anni. Per chi è già in pensione, l’assegno sarà ricalcolato d’ufficio.

L’INPS ha pubblicato il bando di concorso relativo all’assegnazione di borse di studio per corsi universitari di laurea e percorsi post lauream, riservate ai figli dei dipendenti pubblici (iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali dei pensionati appartenenti alla Gestione Dipendenti Pubblici, degli iscritti alla Gestione Assistenza Magistrale e al Fondo IPOST). 

La domanda deve essere trasmessa a decorrere dalle ore 12,00 del giorno 25 gennaio 2022 e non oltre le ore 12,00 del giorno 22 febbraio 2022.

 

Fornite le indicazioni operative sulla nuova modalità di restituzione delle somme indebitamente percepite dall’INPS, disciplinata dall’art. 150 del D.L. n. 34/2020. In particolare è stato specificato che le somme restituite al soggetto erogatore, se assoggettate a ritenuta, sono restituite al netto della ritenuta subita e non costituiscono oneri deducibili.

Inoltre, il sostituto d’imposta quale soggetto erogatore, ha la possibilità di usufruire, al posto del rimborso, di un credito di imposta pari al 30% delle somme ricevute, utilizzabile senza limiti in compensazione.

È quanto chiarito dall’INPS, con la Circolare n. 174 del 22 novembre 2021. 

Dietrofront del Ministero del Lavoro in merito al trattamento da riconoscersi al personale militare in ausiliaria richiamato in servizio a domanda senza assegni.

Il personale militare in ausiliaria richiamato in servizio su domanda della Pubblica Amministrazione senza assegni ha diritto alla riliquidazione dell'indennità di buonuscita alla cessazione dal richiamo. Lo rende noto l'INPS nella Circolare n. 159/2021 pubblicata  a seguito del mutato orientamento del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (parere n. 22028 del 15 dicembre 2020).

All’interno del dossier Coronavirus, le misure dell’INPS è stata pubblicata la nuova sezione Covid-19: tutti i servizi dell’INPS nella quale sono raggruppati tutti i servizi predisposti dall’Istituto, in ottemperanza delle disposizioni governative, per fronteggiare i risvolti economici e sociali derivanti dalla pandemia da Covid-19. Gli utenti di patronato dovranno accedere dagli appositi servizi di patronato.

Dalla sezione Covid-19: tutti i servizi dell’INPS è possibile accedere direttamente ai seguenti servizi:

Istanza per l’emersione di un rapporto di lavoro subordinato irregolare;

Indennità COVID-19 (Bonus 2400 euro Decreto Sostegni 2021);

Indennità COVID-19 per lavoratori domestici;

Reddito di Emergenza;

Congedi COVID-19;

Bonus baby sitting.

I chiarimenti in un documento dell'INPS. L'interessato sarà anche avvisato via sms della possibilità di inoltrare la domanda precompilata entrando nell'area riservata del sito INPS.

 Dal 20 agosto 2021 al 20 febbraio 2022 sarà possibile, per tutti i dipendenti e pensionati pubblici non iscritti in precedenza, aderire alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Il decreto 12 maggio 2021, n. 110, con il regolamento, è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 186 del 5/8/2021.

Dal 16 agosto 2021, il cittadino che sia impossibilitato ad utilizzare in autonomia i servizi online INPS, può delegare un’altra persona di sua fiducia all'esercizio dei propri diritti nei confronti dell'Istituto attraverso lo strumento della delega dell’identità digitale.

Con una recente circolare l'Inps chiarisce che,  per i lavoratori militari transitati in quiescenza con il sistema c.d. misto e con un’anzianità contributiva utile superiore a 15 anni al 31.12.1995, il trattamento di pensione “retributivo quota A e B” sarà liquidato (per chi deve ancora andare in pensione) o sarà riliquidato (per chi già è transitato in quiescenza), con l’applicazione dell’aliquota del 2.445% annuo. I ricorsi non hanno più motivo di essere intrapresi.

 

Il bando si rivolge ai figli o orfani ed equiparati di:

iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;

pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici;

iscritti alla Gestione Assistenza Magistrale;

iscritti alla gestione ex IPOST.

Il concorso assegna contributi per l’iscrizione presso Convitti Nazionali ed Educandati statali, a sostegno della frequenza della scuola primaria, della scuola secondaria di primo grado e della scuola secondaria di secondo grado.

La domanda di partecipazione per il bando di concorso Convitti nazionali può essere trasmessa dalle 12 del 12 luglio alle 12 del 31 luglio 2021.

 La domanda di partecipazione per il bando di concorso Convitti di proprietà può essere presentata dalle 12 del 12 luglio 2021 alle 12 del 1° agosto 2021.

Pagine