Periodico di informazione delle Forze Armate, Forze di Polizia e Pubblico Impiego

  

Attualità e Politica

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto che riforma il testo unico del pubblico impiego. Il testo introduce novità sull’organizzazione del personale dello Stato e degli enti territoriali. 

I due decreti transitano ora all’esame di Parlamento e Consiglio di Stato, per i pareri.

La bozza di decreto legislativo approvato dal Consiglio dei Ministri ieri avente per oggetto: DISPOSIZIONI IN MATERIA DI REVISIONE DEI RUOLI DELLE FORZE DI POLIZIA AI SENSI DELL’ARTICOLO 8, COMMA 1, LETTERA A), DELLA LEGGE 7 AGOSTO 2015, N. 124, IN MATERIA DI RIORGANIZZAZIONE DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE".

Non appena avremo il testo relativo alle Forze Armate lo pubblicheremo tempestivamente 

Il Consiglio dei ministri ha approvato, in esame preliminare, cinque decreti legislativi contenenti disposizioni di attuazione della riforma della pubblica amministrazione e sulla revisione dei ruoli del personale delle FF.AA. e FF.PP.

Si è svolta a Palazzo Chigi la riunione del Consiglio dei Ministri. Al termine, il Presidente Gentiloni e i Ministri Madia (Semplificazione e Pubblica Amministrazione), Pinotti (Difesa) e Minniti (Interno) hanno presentato in conferenza stampa i provvedimenti approvati. Tra questi, Il provvedimento sul  riordino delle carriere per gli appartenenti alle FF.AA. e FF.PP. Il testo anfrà la prossima settimana in Parlamento. "Obiettivo storico lo ha definito il ministro Minniti, secondo il quale ci si trova davanti ad un intervento notevole sia dal punto di vista odinamentale che finanziario...". >>CLICCARE QUI PER VEDERE IL IEO DELLA CONFERENZA STAMPA

Servizio della trasmissione televisiva sugli effetti dell'uranio impoverito sui soldati che hanno partecipato a diverse missioni all'estero. Il rigetto delle istanze dei militari da parte del Comitato di verifica. CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DELLA PUNTATA - http://www.iene.mediaset.it/puntate/2017/02/22/pelazza-i-soldati-che-non-muoiono-in-battaglia_10826.shtml

Concorsi per l’ammissione di 4 Allievi Ufficiali Piloti di Complemento (AUPC) e di complessivi 86 (ottantasei) Allievi Ufficiali in Ferma Prefissata della Marina Militare (AUFP) e bando  per il transito di 10 (dieci) Ufficiali in servizio permanente dal ruolo speciale al ruolo normale dell’Arma dei Carabinieri.

""E’ indubbio che, sostendono alcuni delegati del Cocer -  nonostante gli stanziamenti messi a disposizione dal Governo ed il richiamato principio di equi - ordinazione, qualora non venissero recepite le legittime istanze ripetutamente rappresentate nel corso di incontri tecnici e politici, avremmo precluso per sempre ad un’intera generazione di militari l’opportunità di vedersi riconoscere, al pari dei colleghi del comparto sicurezza, le relative aspettative".

Finalmente ci siamo! Il prossimo giovedì 23 febbraio lo schema di decreto relativo al riordino delle carriere, unitamente al nuovo Testo Unico sul pubblico Impiego, sarà portato in Consiglio dei Ministri.In queste ore si sta lavorando a ritmi serrati per risolvere l’ultimo fondamentale nodo: mantenere gli “80 euro” oppure finanziare norme transitorie “ad hoc” dedicate solo ad alcune figure. Le due cose sono “alternative”, atteso che non ci sono le risorse per garantire tutto.

""E’ indubbio, sostendono alcuni delegati del Cocer -  che nonostante gli stanziamenti messi a disposizione dal Governo ed il richiamato principio di equi - ordinazione, qualora non venissero recepite le legittime istanze ripetutamente rappresentate nel corso di incontri tecnici e politici, avremmo precluso per sempre ad un’intera generazione di militari l’opportunità di vedersi riconoscere, al pari dei colleghi del comparto sicurezza, le relative aspettative".

 In un futuro prossimo, quasi la metà dei militari italiani sarà ‘a tempo’: niente più “soldati a vita”, dunque, perché se si continua di questo passo le nostre forze armate saranno troppo vecchie. E’ stato lo stesso ministro della Difesa Roberta Pinotti ad annunciare la svolta, al termine di un Consiglio dei Ministri che ha approvato un provvedimento di delega per l’attuazione del Libro Bianco della Difesa, il documento programmatico del ministero contenente le linee guida per la riforma complessiva dello strumento militare.

Pagine