Periodico di informazione delle Forze Armate, Forze di Polizia e Pubblico Impiego

  

Archivio Mensile delle news

Negli ultimi mesi abbiamo assistito ad un crescendo di adesioni al ricorso promosso da più parti per la previdenza complementare del personale delle forze armate e delle forze di polizia, che doveva istituirsi alla luce della legge 335 del 1995, che aveva introdotto il nuovo sistema pensionistico su base contributiva.
Il così detto “secondo pilastro” della previdenza complementare, avrebbe dovuto essere avviato tramite una procedura di concertazione tra le parti, ovvero tra la rappresentanza militare e i sindacati di polizia e il governo pro-tempore, attivando su richiesta dei primi un tavolo apposito.

Congedo parentale Covid-19 esteso per i lavoratori del settore pubblico: maturazione e corretto computo dei periodi ai fini del TFS.

Pagine