Periodico di informazione delle Forze Armate, Forze di Polizia e Pubblico Impiego

  

Pubblichiamo , il “Quaderno elaborato da FLP DIFESA  recante il Decreto Legislativo 15.03.2010, n. 66 (“CODICE DELL’ORDINAMENTO MILITARE – C.O.M.”),  aggiornato sino alla Legge 27 febbraio 2017, n. 19, unitamente ai quattro allegati del Codice dell’Ordinamento Militare, consistenti nelle quattro tabelle relative alla diverse Armi,  e rispettivamente riferite a Esercito, Marina, Aeronautica e Carabinieri.

Si sono svolte il 31 marzo presso le Commissioni riunite Affari costituzionali e Difesa, le audizioni nell’ambito dell’esame dello schema di decreto legislativo recante disposizioni in materia di revisione dei ruoli delle forze di polizia (Atto n. 395). Sono Intervenuti: il  comandante generale dell’Arma dei carabinieri, Tullio Del Sette; il capo del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, Santi Consolo; il  comandante generale della Guardia di finanza, Giorgio Toschi; rappresentanti del Co.Ce.R. Interforze;  rappresentanti di organizzazioni sindacali e di associazioni. Il Video completo 

La commissione Difesa ha iniziato a discutere sul disegno di legge presentato dal Ministro della difesa (PINOTTI) in merito alla "Riorganizzazione dei vertici del Ministero della difesa e delle relative strutture. Deleghe al Governo per la revisione del modello operativo delle Forze armate, per la rimodulazione del modello professionale e in materia di personale delle Forze armate, nonché per la riorganizzazione del sistema della formazione". Il provvedimento si incentra – ha detto il presidente della Commissine Latorre (Pd) – sul rafforzamento delle attribuzioni del capo di Stato Maggiore della Difesa, che diventa figura centrale in materia di pianificazione e impiego delle Forze Armate, della logistica, della formazione e del comando operativo dello strumento… 

2° Bando di reclutamento, per il 2017, di 6.000 volontari in ferma prefissata di un anno (VFP 1) nell'Esercito 

Concorsi, per esami, per l'ammissione di complessivi 270 giovani ai licei annessi alle Scuole Militari delle Forze Armate per l'anno scolastico 2017-2018.


Concorso, per titoli ed esami, per il reclutamento di 2.030 VFP 4, riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP 1) in servizio, anche in rafferma annuale, o in congedo per fine ferma

Il Sindacato italiano lavoratori di Polizia Cgil ha presentato mercoledì 29 marzo alle commissioni preposte della Camera dei Deputati, la I e la IV, una articolata proposta di modifica dello schema di decreto legislativo recante disposizioni in materia di revisione dei ruoli delle forze di polizia“

Il  28 marzo 2017, la  Presidente del Comitato di Verifica per le Cause di Servizio (CVCdS), Dott.ssa Fausta DI GRAZIA ha ricevuto i componenti il CAD (Coordinamento Amianto pro Comparto Difesa). Il CAD ha ribadito la necessità di intervenire  affinché la lacunosa legislazione vigente venga modificata in favore dell'affermazione dei diritti degli operatori della Difesa e Sicurezza Nazionale Vittime dell'Amianto e degli altri fattori nocivi.  In proposito il CAD ha ribadito la ferma contrarietà alla  ipotesi di passare all'INAIL la competenza della valutazione del danno subìto dal personale delle Forze Armate. "Se tale ipotesi dovesse concretizzarsi - afferma il Coordinamento - sarebbe un danno permanente per tutti i gli operatori della Difesa e Sicurezza Nazionale!Esempio lampante di inadeguatezza dell'INAIL è rinvenibile nelle negate certificazioni dell'esposizione ad Amianto nei confronti del personale militareimbarcato! 

Due volte si vede respingere i benefici previdenziali per gli esposti ad amianto, ma la Corte di Cassazione infine accoglie le ragioni di un lavoratore affermando il principio secondo il quale non c’è obbligo, data la lunga esposizione lavorativa, di “dettagliare la quantità di fibre per centimetro cubo presenti nel luogo di lavoro”. Dopo otto anni di battaglie legali contro l’Inps, la Corte di Cassazione riconosce, dunque,  il diritto alla maggiorazione dell’anzianità contributiva, prevista  dall’articolo 13, comma 8 della legge 257/1992, ad un dipendente delle Ferrovie Sud-Est  srl che, per 12 anni, si  è occupato della manutenzione dell’apparato frenante anteriore e posteriore degli autobus e della sostituzione dei ferodi , contenenti amianto in quantità considerevoli, lavorando peraltro in ambienti dove erano presenti materiali dismessi, da cui emanavano polveri cancerogene, che prolungavano l’esposizione per l’intero arco lavorativo di otto ore.  

Lo scorso 29 marzo 2017 il Co.Ce.R. Guardia di Finanza ha approvato tre importanti delibere, con le quali ha fornito parere favorevole alla proposta di decreto di distribuzione delle risorse del c.d. Fondo Efficienza per l’anno 2016,  che sarà così erogato al personale sostanzialmente con le stesse modalità del 2015. La delibera sblocca le procedure previste per la rilevazione dei dati e per l’approvazione del decreto ministeriale che si concluderà, se tutto fila liscio, con il pagamento del Fondo presumibilmente tra i prossimi mesi di giugno/luglio 2017.

Nella stessa occasione il Co.Ce.R. ha chiesto di aprire un Tavolo di confronto con l’Amministrazione per le eventuali modifiche da apportare alla distribuzione del Fondo, anche alla luce degli effetti del riordino dei ruoli in corso di definizione, del prossimo rinnovo contrattuale e dell’importanza che la contrattazione di II livello sta assumendo nell’ambito del pubblico impiego.

Si è svolta il 31 marzo l'audizione del Comandante Generale della Guardia di Finanza Gen. C.A. Giorgio Toschi e del Co.Ce.R Guardia di Finanza  presso le Commissioni Riunite I e IV della Camera dei Deputati in relazione  allo schema di decreto di legislativo di riordino dei ruoli del personale delle Forze di Polizia.

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 75 del 30 marzo il decreto di Palazzo Chigi che ripartisce il cosiddetto “fondone” dedicato al pubblico impiego previsto dalla legge di Bilancio. Vengono spartiti gli stanziamenti tra tre grandi capitoli: il rinnovo del contratto degli statali, per cui si rende disponibile la prima metà delle risorse necessarie; i finanziamenti per le forze dell'ordine, tra riordino e bonus 80 euro; e le assunzioni straordinarie nelle amministrazioni centrali.


Si è svolta quest'oggi presso le Commissioni congiunte Affari Costituzionali e Difesa, l'audizione dei delegati della Rappresentanza dei Militari. L'argomento trattato è stato il tanto atteso e discusso "Riordino delle Carriere" dei Militari e Poliziotti. Nonostante le aspettative del "Mondo militare" sull'argomento e il circa miliardo di euro stanziato a riguardo, erano presenti solo 5 deputati su 95 componenti delle due Commissioni.

L’Inail, con circolare del 15 marzo, recepisce l’estensione del diritto alla “una tantum” di 5.600 euro agli eredi dei malati di mesotelioma non professionale, deceduti nel 2016, a prescindere dal fatto che il deceduto abbia o no  esercitato in vita il relativo diritto, così come peraltro era già previsto per i superstiti dei deceduti nel corso del 2015 . La novità è contenuta nel decreto, cosiddetto milleproroghe. Per inoltrare le domande c’è tempo fino al 31 marzo. 

E' iniziato martedi 21 marzo in commissione difesa della Camera, l'esame dello Schema di decreto legislativo recante disposizione in materia di riordino dei ruoli e delle carriere del personale delle Forze armate. Relatrice del provvedimento l'on  VILLECCO CALIPARI (PD), che ha introdotto  l'esame  limitandosi ad una relazione analitica ma comunque meramente riassuntiva dei contenuti dello schema di decreto legislativo, senza entrare nel merito delle valutazioni politiche, che saranno svolte nel proseguo dei lavori.

Pagine