Periodico di informazione delle Forze Armate, Forze di Polizia e Pubblico Impiego

  

Collocamento in aspettativa per riduzione di quadri (A.R.Q.) – Anno 2017

 

Le donne generali nell'Arma dei Carabinieri – e in generale nelle Forze Armate – si contano sulla punta delle dita ed è emblematico come recentemente sia stata diffusa con grande clamore da alcuni media la notizia di 3 nuove donne generali nella Benemerita, quando poi – titoloni a parte – negli articoli si legge e si scopre che si tratta di ex dirigenti superiori del disciolto Corpo Forestale dello Stato. Dunque, una "non" notizia che serve, probabilmente, per gettare fumo negli occhi rispetto ad una situazione di arretratezza, per quel che riguarda i diritti di genere e il ruolo delle donne, che attraversa oggi tutto il mondo delle stellette.


Congedo matrimoniale, ANF e Assegni familiari per convivenze di fatto e Unioni civili dopo la regolamentazione avvenuta con la Legge Cirinnà Legge 76/2016.

L'importante sentenza del Consiglio di Stato che rinvia alla Corte Costituzionale la decisione sui diritti sindacali del personale militare alla luce della giurisprudenza europea ritenendo non "manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 1475, comma 2, del d.lgs. 15 marzo 2010, n. 66 (Codice dell’ordinamento militare), per i seguenti profili:

Con una recente Circolare l’INPS ha annunciato che dal  4 maggio si potranno inviare le domande del Bonus mamma domani, ovvero le domande per ricevere il premio di 800 euro per la nascita o l’adozione di un minore.

Il bonus mamma o premio di 800 euro per la nascita o l’adozione di un minore, è una misura introdotta per il 2017 e fa parte delle misure introdotte nella legge di bilancio 2017 a favore delle famiglie e delle natalità.

Il Consiglio di Stato, Comm. Spec., ha reso il parere n. 917 del 21 aprile 2017 sullo schema di decreto legislativo con cui, in attuazione della delega di cui all’articolo 17, comma 1, lett. r) della legge 7 agosto 2015, n. 124, recante «Deleghe al Governo in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche», si apportano modificazioni al d.lgs. 27 ottobre 2009 n. 150, recante “Attuazione della legge 4 marzo 2009, n.15, in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni”.

Con l’imminente emanazione del Decreto Legislativo  un considerevole numero di Sottufficiali e di Graduati nel corso dell’anno 2017 dovrà essere incluso in aliquote straordinarie per la promozione al grado superiore, secondo decorrenze giuridiche che saranno rese note con successiva comunicazione. Nel descritto nuovo quadro normativo, Persomil dirama il 18 aprileuna nota in cui: ""si ritiene necessario adottare, fin da subito, alcune prime istruzioni operative circa la compilazione della documentazione caratteristica, volte a semplificare e a velocizzare le attività in una materia che coinvolge fortemente le aspettative del personale".

Negati per anni i diritti degli utenti per vendite all’asta e usufrutto dopo che la norma era stata approvata.

Ora sette deputati chiedono alla Ministra della Difesa sen. Roberta Pinotti le motivazioni dell’occultamento e come provvedere urgentemente a rimediare

Dopo essere ufficializzato il divieto di selfie per i medici durante un’operazione, anche le forze dell’ordine avranno il divieto assoluto di scattare selfie in divisa. Le prime forze dell’ordine ad adottare questa legge sono stati i Carabinieri e la Guardia di Finanza, mentre oggi si stanno muovendo i vertici della polizia e il Csm.  

questa revisione dei ruoli non risolve le annose questioni riguardanti le sperequazioni tra forze di Polizia e, anzi, le accentua; non garantisce reali sbocchi di carriera alla maggioranza dei colleghi che hanno davanti 10 o poco meno anni di servizio ancora; non sana una serie di questioni cristallizatesi nel tempo ad ogni livello, ruolo e qualifica per non parlare dei ruoli tecnici che continuano a venire trattati alla stregua di una Cenerentola a cui si affianca, purtroppo, il declino delle tante Specialità di una Polizia che non riesce più a conservare un ruolo decisivo e importante conquistato attraverso i sacrifici e l'impegno di tanti nostri colleghi che hanno creduto in tutto ciò.

Il  Consiglio di Stato ha espresso il suo parere sullo schema di decreto di riordino dei ruoli del personale delle Forze di Polizia - attualmente all'esame del parlamento, formulando alcune osservazioni.

Il  parere delle competenenti Commissioni Parlamentari dovrà arrivare entro il  4 maggio, quindi il testo tornerà  al Consiglio dei Ministri per la definitiva approvazione e la successiva pubblicazione in G.U.

Sul sito ufficiale dell’Inps è stato pubblicato il bando di concorso 2017 riguardante la possibilità di ricevere un contributo da parte di quei soggetti che hanno la necessita di un ricovero a lungo termine presso strutture residenziali. Per venire incontro alle spese sostenute da queste persone, l’INPS ha realizzato un progetto denominato Long Term Premium. Chi possiede i requisiti richiesti può ricevere fino a 1800 euro mensili da destinare al pagamento della retta della struttura di degenza.Il termine massimo per presentare la domanda per ricevere il contributo LTP è il 4 maggio 2017 alle ore 12.

Con il decreto legislativo che riscrive le regole del pubblico impiego il governo ha concluso poche settimane fa la  definizione della riforma della PA portata avanti da Marianna Madia, ministra della Pubblica amministrazione. Ora su quel testo arriva il parere «favorevole» del Consiglio di Stato, che però è accompagnato da «osservazioni e raccomandazioni». Fermo restando «l'apprezzamento generale» secondo i magistrati di Palazzo Spada sarebbe stato «auspicabile un intervento ancor più organico e completo», proprio perché ci sono «spiccati caratteri di innovatività».

Allo studio, un DDL delega che prevede il transito alla Giustizia ordinaria di magistrati, personale amministrativo, locali, strumenti e risorse. Nota di FPCGIL-UILPA-FLPDIFESA al Sottosegretario Rossi con richiesta di incontro.

Sui risvolti che la riforma delle FFAA, riportiamo quanto scritto da Salvatore Sfrecola, già presidente di sezione della Corte dei conti, capo di gabinetto di Fini nel governo Berlusconi tra il 2001 e il 2006 e di svariati altri ministeri e governi,  che commenta sul quotidiano  "La verita'" il progetto della Difesa  di “promuovere” 13mila ufficiali e cosa questo comporterà nell’ambito della riforma dei gradi militari.

Pagine