Periodico di informazione delle Forze Armate, Forze di Polizia e Pubblico Impiego

  

 

A distanza di ormai due anni circa dall’insorgere del dibattito sulla questione dell’applicabilità dell’aliquota del 44% (di cui all’art.54 del D.P.R. 29 dicembre 1973, n.1092) per il calcolo della quota di pensione retributiva spettante al personale militare soggetto al sistema c.d. misto, è possibile fare un nuovo punto di situazione, aggiornato rispetto a quello inizialmente proposto, tenendo conto del favorevole orientamento che è venuto a delinearsi nella giurisprudenza della maggior parte delle Sezioni regionali della Corte dei conti che hanno affrontato il tema e della prima importante conferma che è giunta dalle Sezioni d’Appello della Corte dei conti.

 I  dettagli nella circolare ministeriale dell'Interno  emanata a seguito dell'incontro svoltosi al Dipartimento con i sindacati di Polizia.

La  circolare ha lo scopo di disciplinare le modalità di gestione della matricola dei militari dell'Aeronautica in servizio, mediante l'esclusivo utilizzo del Sistema Informativo Risorse Umane (Sirium), quale sistema informatico per l'acquisizione delle notizie curriculari del personale Militare de ll' Aeronautica, rilevanti per lo stato giuridico, l'avanzamento, l'impiego e il trattamento economico nonché per la gestione, custodia e trattamento della documentazione matricolare.

La Direzione Generale del Personale Militare ha disciplinato le ipotesi di cessazione dal servizio permanente del personale militare (ad esclusione degli Appuntati e Carabinieri, i cui procedimenti sono di competenza del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri). In particolare,  sono state fornite ai Comandi le indicazioni operative per la trattazione delle pratiche di cessazione dal servizio e contestuale collocamento nella posizione di ausiliaria, nei casi di: a. “raggiungimento dei limiti di età”; b. “a domanda con almeno 40 anni di servizio effettivo”; c. “a domanda dall’aspettativa per riduzione di quadri”.

Il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta ha diramato un nuovo aggiornamento alla Direttiva sui sindacati dei militari,e emanato dal Gabineto del Ministro della Difesa a seguito del parere emesso dal Consiglio di Stato.

"Il riconoscimento della prima associazione a carattere sindacale delle Forze Armate è un passo storico per il riconoscimento dei diritti dei lavoratori con le stellette. Finalmente dopo decenni di attesa, grazie al ministro Trenta, viene riconosciuto il diritto dei militari ad avere un vero sindacato, superando l'obsoleto e inadeguato istituto della rappresentanza militare soggetta alla disciplina gerarchica. Ora si tratta di rendere pienamente operativi i nuovi sindacati con l'approvazione della proposta di legge del Movimento 5 Stelle". Così la nota congiunta dei senatori M5S della Commissione Difesa di Palazzo Madama a commento della notizia dell'assenso ministeriale concesso oggi dal ministro della Difesa al primo sindacato militare. In un post su Facebook, il commento del Ministro Trenta.

Dal 1° gennaio 2019 è scattato l’aumento di cinque mesi per l’adeguamento delle pensioni alle aspettative di vita.

Serviranno cinque mesi in più sia per le pensioni di vecchiaia sia per quelle anticipate.

Abbiamo già trattato in tempi non sospetti la legge di Bilancio lamentando penalizzazioni sulle pensioni di militari e poliziotti. Abbiamo fatto queste analisi quando la manovra non era stata ancora approvata ed il taglio del deficit da 2,4 al 2% imposto dalla UE faceva presagire il peggio. Ora che la Manovra è stata definitivamente approvata e pubblicata si può entrare nel dettaglio e scoprire tante altre cose.

Il  Ministero della Difesa ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale un  bando che mette a disposizione 396 posti nell'Esercito, Marina, Aeronautica e Arma dei Carabinieri, le nuove assunzioni inizieranno a partire dal 2019 e proseguiranno anche nel corso del prossimo anno 2020

Sono passati 12 mesi esatti dall’ultimo rinnovo contrattuale degli statali.E dal primo gennaio sarebbe già tempo di nuovi accordi. La manovra dedica a questa voce 1,1 miliardi nel 2019, per salire a 1,425 nel 2020 e a 1,775 l’anno successivo. Questi fondi servono solo per gli 1,9 milioni di dipendenti della Pubblica amministrazione centrale, perchéin enti territoriali, sanità e università gli aumenti sono a carico dei bilanci autonomi.

 La Corte Costituzionale  ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 42, comma 5, del d.lgs. n. 151 del 2001,nella parte in cui non annovera tra i beneficiari del congedo straordinario ivi previsto, e alle condizioni stabilite dalla legge, il figlio che, al momento della presentazione della richiesta, ancora non conviva con il genitore in situazione di disabilità grave, ma che tale convivenza successivamente instaurato.

L’importo degli assegni della pensione di gennaio 2019 , saranno calcolati senza tenere conto degli effetti di “raffreddamento” della rivalutazione previsto dalla riforma. Lo ha reso noto l’Inps con una nota nella quale si legge espressamente che “con successiva circolare, dopo la pubblicazione della Legge di bilancio per il 2019 in Gazzetta Ufficiale, s’illustreranno le modifiche apportate dalla nuova normativa e si descriveranno le relative modalità di attuazione e i tempi per i conguagli”.

Il discorso di fine anno pronunciato dal Presidente della Repubblca, sergio Mattarella

Il Ministero dell'Interno ha  emanato una circolare relativa alla applicazione del Decreto-legge 4 ottobre 2018, n. 113, recante “Disposizioni urgenti in materia di protezione internazionale e immigrazione, sicurezza pubblica, nonché misure per la funzionalità del Ministero dell’interno e organizzazione e funzionamento dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata”, convertito, con modificazioni, dalla legge 1° dicembre 2018. n. 132

L’Inps indice, per l’anno accademico 2018-2019, un concorso per il conferimento di borse di studio per la partecipazione a Master universitari “executive” di I e II livello finalizzati a garantire alta formazione ed aggiornamento professionale qualificato.

Pagine