Periodico di informazione delle Forze Armate, Forze di Polizia e Pubblico Impiego

  

Lo ha ribadito la Corte di Cassazione rigettando il ricorso di un ex dipendente della guardia di finanza a cui era stata riconosciuta la pensione privilegiata ordinaria per infermità riconosciute dipendenti da causa di servizio.

I chiarimenti in un documento dell'INPS. L'interessato sarà anche avvisato via sms della possibilità di inoltrare la domanda precompilata entrando nell'area riservata del sito INPS.

Nella circolare si legge che:  "Gli attestati di “lodevole servizio” o di “senza demerito” che il personale militare può chiedere utilizzando il fac-simile in Allegato B e far valere quale titolo preferenziale ai sensi della  normativa in vigore, dovranno essere rilasciati dagli Enti/Comandi attenendosi alle disposizioni impartite, in modo da garantire uniformità e coerenza di comportamenti".

L'applicazione del Decreto Legge 21 settembre 2021, n. 127 recante “Misure urgenti per assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro pubblico e privato mediante l’estensione
dell’ambito applicativo della certificazione verde COVID-19 e il rafforzamento del sistema di screening”. lo Stato Maggiore della Difesa ha diramato il documento “Adempimenti ed indicazioni operative per i datori di Lavoro del Ministero della Difesa, nella verifica della “Certificazione verde”, recante puntuali indicazioni sugli aspetti espressamente previsti dalla norma, i cui contenuti dovranno essere recepiti dai Comandanti/Datori di lavoro nell’ambito delle proprie disposizioni, a partire dal  15 ottobre.

Debutto del green pass come strumento indispensabile di accesso al lavoro, per 14,6 milioni di dipendenti da aziende private, 3,2 milioni di dipendenti pubblici e 4,9 milioni di autonomi. Sono molti i “casi”, dai controlli alla privacy, legati alla normativa sul certificato verde. Chi non ha il pass, per fare un esempio, sarà considerato assente ingiustificato e non riceverà più lo stipendio, fino all’acquisizione della certificazione, e comunque non oltre il 31 dicembre, che al momento è la data finale dello stato di emergenza sanitaria.

Circolare del Comando generale dei Carabinieri sull'obbligo di esibire il green pass per accedere ai luoghi di lavoro a partire dal 15 ottobre 2021. Le modalità operative.

Con una recente sentenza (n.12/2021) della Corte dei Conti Sezioni Riunite, arriva a soluzione l’annosa questione relativa all’aliquota da applicare per il calcolo della parte di pensione “ex retributiva” (quote A e B) dei militari con meno di 15 anni di servizio utile al 31.12.1995. Con la sentenza n. 1/2021, la stesse Sezioni Riunite avevano chiarito che ai militari transitati in pensione con il sistema c.s. “misto” e con un’anzianità utile maggiore a 15 anni al 31.12.1995, lasciando però qualche dubbio per coloro che avevano meno di 15 anni.

I cambiamenti e le modifiche legislative al Codice dell’ordinamento militare apportati dal Decreto Legislativo del 2 marzo 2019, n. 173, recante “Disposizioni in materia di riordino dei
ruoli e delle carriere del personale delle Forze Armate, ai sensi dell’art. 1 commi 2, lettera a), 3, 4 e 5, della legge del 1° dicembre 2018, n. 132”, talune indicazioni interpretative provenienti dal Giudice Amministrativo nonché i quesiti pervenuti dalle Forze Armate in sede di applicazione dell’edizione 2019 della “Guida Tecnica”, hanno posto l’esigenza di pubblicare una nuova edizione, anziché procedere con l’invio di significative varianti alla precedente.

 Dal 20 agosto 2021 al 20 febbraio 2022 sarà possibile, per tutti i dipendenti e pensionati pubblici non iscritti in precedenza, aderire alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Il decreto 12 maggio 2021, n. 110, con il regolamento, è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 186 del 5/8/2021.

Dal 16 agosto 2021, il cittadino che sia impossibilitato ad utilizzare in autonomia i servizi online INPS, può delegare un’altra persona di sua fiducia all'esercizio dei propri diritti nei confronti dell'Istituto attraverso lo strumento della delega dell’identità digitale.

 Arriva ilcosiddetto bonus Irpef, un incentivo derivante dal taglio del cuneo fiscale che dal luglio del 2020 ha sostituito il vecchio Bonus Renzi da 80 euro.

 Arriva ilcosiddetto bonus Irpef, un incentivo derivante dal taglio del cuneo fiscale che dal luglio del 2020 ha sostituito il vecchio Bonus Renzi da 80 euro.

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale numero 64 del 13 agosto 2021 un bando di concorso straordinario, per titoli ed esami, per il reclutamento di 212 VFP4 nelle Forze
speciali e componenti specialistiche della Marina militare, riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) della Marina militare in servizio, anche in rafferma annuale, o in congedo per fine ferma.

Lo scorso 15 luglio è stata pubblicata la sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea secondo  la quale, i militari non possono essere esclusi nella loro totalità e in permanenza dall’ambito di applicazione della Direttiva n. 2003/88 sull’orario di lavoro. Le deroghe sono ammesse solo in caso di attività eccezionali e limitate nel tempo o in addestramento, mentre non è consentita l’esclusione per le attività connesse a servizi di amministrazione, di manutenzione, di riparazione, di sanità, di mantenimento dell’ordine o di repressione dei reati.

 

Concorso, per titoli ed esami, per il reclutamento di duemiladuecentocinquantuno VFP 4 nell'Esercito, nella Marina Militare, compreso il Corpo delle capitanerie di porto e nell'Aeronautica militare, riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP 1) in servizio, anche in rafferma annuale, o in congedo per fine ferma, anno 2021. (GU n. 57 del 20-07-2021)

Pagine