Periodico di informazione delle Forze Armate, Forze di Polizia e Pubblico Impiego

  

Bisogna "rendere strutturale il bonus di 80 euro". Lo chiede in una nota il Cocer Interforze che "ritiene" che questa "sia oramai divenuta un'esigenza indifferibile per tutto il personale del Comparto Difesa e Sicurezza. Cio' in quanto tale emolumento - pur non avendo riflessi pensionistici - costituisce di fatto l'unico aumento stipendiale ricevuto negli ultimi sei anni".
Al presidente del Consiglio Matteo Renzi e al suo Governo, il Cocer chiede "di tenere fede alle promesse fatte e auspica che cio' avvenga a seguito di un confronto con le parti sociali, al fine di ricercare congiuntamente le migliori soluzioni possibili".

 Peraltro, chiarisce il Consiglio interforze, "tale confronto non potra' escludere la trattazione di altre tre fondamentali problematiche ovvero il riordino delle carriere, la concertazione contrattuale e le pensioni che sono fortemente connesse fra loro e che da troppi anni attendono soluzione".
Inoltre la rappresentanza militare si augura "che con la prossima legge di stabilita' il Governo individui le giuste risposte economiche attraverso le quali possano trovare soluzione le legittime aspettative del personale".

Argomento: 
Attualità e Politica