Periodico di informazione delle Forze Armate, Forze di Polizia e Pubblico Impiego

  

Circolari

Il Centro Unico Stipendiale Interforze ha diramato la circolare con la quale si forniscono chiarimenti in ordine al Recepimento del provvedimento di concertazione per il personale non dirigente delle Forze armate – Triennio normativo ed economico 2019-2021

Sulla base dell’ordinanza emanata  dal ministro della Salute, Roberto Speranza, che contiene la raccomandazione all’utilizzo delle mascherine nei luoghi al chiuso pubblici o aperti al pubblico senza tuttavia prevedere alcun obbligo specifico, il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, firmato una circolare indirizzata a tutte le amministrazioni pubbliche. 

Ulteriori disposizioni di Persomil, sull’applicazione al personale militare delle misure straordinarie connesse all’emergenza epidemiologica Documentazione caratteristica e avanzamento

Con nota  del 4 agosto 2021 sono state impartite le prime disposizioni affinché, a partire dall’anno 2021, si proceda al versamento dei contributi sul trattamento di ausiliaria ivi compresa la quota del 24,20% a carico dell’Amministrazione anche sull’assegno di ausiliaria, oltreché sull’indennità di ausiliaria come già da tempo osservato. Con una nuova  circolare del 14 aprile scorso, si forniscono le precisazioni finalizzate a disciplinare i concreti effetti che tali versamenti determinano sul trattamento pensionistico, in sede di riliquidazione di fine ausiliaria.

Il dipendente civile - ex militare – potrà fruire ex novo dei 30 giorni del congedo parentale a stipendio intero sebbene, per il medesimo figlio, ne avesse già beneficiato quando era ancora militare, applicando il principio secondo il quale, per effetto della  novazione del rapporto a partire dalla data del transito, si azzera tutto il precedente maturato e da quel momento decorre il diritto di fruire di tutti gli istituti disciplinati dalle disposizioni normative e contrattuali previste per il personale civile, ivi compreso il congedo parentale.

Con circolare n.  157713 del 29 Aprile 2022, lo Stato Maggiore esercito, ha emanato ulteriori disposizioni  per il superamento delle misure di contrasto alla diffusione dell’epidemia da COVID-19.

A partire dal 1 maggio p.v. non sarà più necessario possedere il certificato verde per accedere al luogo di lavoro.

Il ministero della salute RACCOMANDA l'utilizzo delle mascherine in tutti i luoghi al chiuso o aperti al pubblico fino al 15 giugno p.v. I Comandanti potranno comunque disporne l'utilizzo obbligatorio al fine di assicurare il rispetto delle norme di sicurezza e prevenzione

Circolare di Persociv in cui si invitano i  datori di lavoro ad orientarsi - con buon senso, intelligenza e serietà - per continuare con tutte le misure ritenute utili a garantire la tutela dei lavoratori e delle lavoratrici che al 31 marzo u.s. versavano in condizioni di fragilità, ivi compreso lo smart working continuativo.

Persomil pubblica il bando di concorso per 1250 borse di studio per l'anno scolastico 2020 2021 a favore dei figli del personale militare dell’Esercito Italiano, della Marina Militare e dell’Aeronautica Militare, in servizio e in quiescenza.

A decorrere dal 7 marzo 2022, l’accesso alla piattaforma sia da parte dell’Utente, nella propria area personale, richiederà l’autenticazione attraverso: - le credenziali del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID); - la Carta Nazionale dei Servizi (CNS); - la Carta d'Identità Elettronica (CIE).

l sistema NoiPA, come è noto, è stato realizzato dal Dipartimento dell’Amministrazione Generale del personale e dei servizi (DAG), del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) per la gestione degli stipendi del personale centrale e periferico della Pubblica Amministrazione.

Centro Unico Stipendiale Interforze. " Il Decreto Legislativo 21 dicembre 2021, n. 230 – Assegno unico e universale per i figli a carico (AUU), razionalizza il sistema delle prestazioni economiche a sostegno della genitorialità, prevedendo con l’istituzione dell’AUU la contestuale abrogazione/modifica di alcuni istituti economici e le  modalità di corresponsione delle previgenti provvidenze connesse ai figli a carico, fino ad ora erogate agli amministrati direttamente in busta paga dal datore di lavoro. La gestione dell’assegno unico, infatti, è di esclusiva competenza dell’INPS, al quale gli amministrati dovranno rivolgersi direttamente per il riconoscimento e la successiva erogazione.

Pagine